Libia, ruid aereo Usa nel sud del Paese: 17 morti

Mgi

Roma, 27 set. (askanews) - E' di almeno 17 morti il bilancio delle vittime di un'incursione aerea statunitense contro un gruppo di presunti combattenti dell'Isis nel sud della Libia: lo hanno reso noto fonti del comando militare americano per l'Africa (Africom).

Le forze aeree statunitensi avevano effettuato altre due incursioni aeree nella stessa regione il 19 e 24 settembre, uccidendo almeno 19 jihadisti secondo il bilancio fornito da Africom.

  • Sondaggio: Lega al top e Conte 'candidato' sposta voti
    Politica
    Adnkronos

    Sondaggio: Lega al top e Conte 'candidato' sposta voti

    Lega al top. E se il presidente del Consiglio Giuseppe Conte si candidasse sposterebbe voti nelle urne. E' il quadro delineato dal sondaggio realizzato dall'istituto di ricerca Quorum/YouTrend per Sky TG24 diffuso oggi dalla testata.  Il sondaggio ha rilevato le intenzioni di voto se domani ci fossero le Elezioni Politiche, misurando anche l’impatto che potrebbe avere una candidatura del premier Giuseppe Conte. Nella situazione attuale resta alto il tasso di indecisi e astenuti, pari al 55,1%. Tra chi ha espresso una preferenza, la Lega è il primo partito in Italia, con il 26,2% seguito dal Pd con il 21,6%. Il M5S si attesta nelle intenzioni di voto al 15,5%, poi Fratelli D’Italia al 15%, Forza Italia al 6,5%. Seguono Italia Viva con il 3,1%, la lista “La Sinistra” al 2,7%, Azione! al 2,4%, +Europa al 2,3% e la lista “Cambiamo” di Giovanni Toti allo 0,1%. Il 4,6% degli intervistati si orienterebbe invece verso altri partiti.  Queste invece le intenzioni di voto qualora il premier Giuseppe Conte fosse il candidato premier del M5S: indecisi e astenuti sarebbero il 53,5%, mentre tra chi esprime una preferenza la Lega sarebbe primo partito al 27,9%, seguita dal Movimento 5 Stelle – Conte al 19,9%, il Partito Democratico al 18,9%, Fratelli d’Italia al 14,6%, Forza Italia al 6,7%, La Sinistra al 2,5%, Azione! al 2,2%, Italia Viva al 2,1%, +Europa al 1,6%, Cambiamo al 0,9%, mentre sceglierebbe un altro partito il 2,7%.  La situazione muta in parte ipotizzando che il presidente del Consiglio presenti una sua lista: la voterebbe sicuramente o probabilmente il 24,1% del campione. Il 66,7% degli intervistati non la sceglierebbe, mentre è indeciso il 9,2%. A considerare l’idea di votare una lista del premier Conte sono il 33,7% degli elettori di centrosinistra, il 15,9% degli elettori del Centrodestra, il 66,3% degli elettori del M5S e il 20,4% degli indecisi.  Per quanto riguarda le intenzioni di voto, gli astenuti in questo caso sarebbero il 51,1%. Tra chi esprime una preferenza, la Lega sarebbe primo partito al 26,3%, seguita dal Partito Democratico al 16,5%, Fratelli d’Italia al 15,4%, la lista di Giuseppe Conte al 14,3%, Il Movimento 5 Stelle al 9,7%, Forza Italia al 5,7%, La Sinistra al 4,2%, Italia Viva all’1,8%, Azione! al 1,7%, +Europa al 1,5%, Cambiamo al 0,2%, mentre sceglierebbe un altro partito il 2,7%.  Gli elettori della eventuale lista del premier si sposterebbero principalmente dal bacino di indecisi e astenuti (ben il 51,1%), dagli elettori del M5S (19,4%) e del Partito Democratico (11,5%). Dagli altri partiti arriverebbero percentuali di elettori tra il 4,6% e lo 0,9%. In caso si verificasse una crisi di Governo la maggior parte degli intervistati vorrebbe nuove elezioni in autunno (il 35%). Seguono l’ipotesi di un nuovo Governo tecnico o di larghe intese guidato da Mario Draghi (17,6%), un nuovo Governo appoggiato da PD e Movimento 5 Stelle (8,6%), un nuovo Governo appoggiato da Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia e alcuni esponenti del Movimento 5 Stelle (8,5%), un nuovo Governo tecnico o di larghe intese guidato da una figura differente (7,3%). Non esprime un’opinione il 23% del campione.  Alla domanda se il presidente del Consiglio Conte sia più vicino al Partito Democratico o al Movimento 5 Stelle, il 37,6% del campione sostiene che sia intermedio fra i due partiti. Per il 28,7% è invece più vicino al Movimento 5 Stelle, mentre per il 15,7% è più vicino al Partito Democratico. Non sa o non risponde il 18%.

  • Bologna, biker investito da una moto: loro scappano, ma Luis Sal li filma
    Notizie
    Yahoo Notizie

    Bologna, biker investito da una moto: loro scappano, ma Luis Sal li filma

    Lo youtuber ha filmato l'incidente: i due in moto sono scappati, ma le prove video di Sal li incastrano

  • Morgan confessa l'uso di droghe e scoppia a piangere
    Spettacolo
    DonneMagazine

    Morgan confessa l'uso di droghe e scoppia a piangere

    Morgan è scoppiato in lacrime e ha confessato di essere piombato di nuovo in una spirale autodistruttiva legata alle dipendenze.

  • La Palmas, sempre più bella, mostra la pancia ai suoi fan
    Notizie
    notizie.it

    La Palmas, sempre più bella, mostra la pancia ai suoi fan

    La gravidanza di Giorgia Palmas è ormai evidente: la showgirl sfoggia il pancione via social, e fa una tenera dedica al suo bambino.

  • Ciavarro ha commentato la fine della relazione dei suoi due ex coinquilini
    Notizie
    notizie.it

    Ciavarro ha commentato la fine della relazione dei suoi due ex coinquilini

    Paolo Ciavarro ha detto la sua in merito alla seconda, discussa rottura tra Pago e Serena Enardu.

  • Luca Argentero e Cristina Marino: la prima foto della figlia
    Spettacolo
    Yahoo Notizie

    Luca Argentero e Cristina Marino: la prima foto della figlia

    Luca Argentero e Cristina Marino hanno presentato al pubblico la primogenita Nina Speranza, nata lo scorso 20 maggio.

  • Meloni e Salvini contro Bersani: "Dichiarazioni disgustose"
    Notizie
    Adnkronos

    Meloni e Salvini contro Bersani: "Dichiarazioni disgustose"

    "L'odio ideologico della sinistra non si ferma nemmeno davanti ai morti. Ascoltate queste vergognose dichiarazioni di Bersani". Il tweet è di Giorgia Meloni che posta una dichiarazione di Pier Luigi Bersani. L'ex segretario del Pd, intervistato da 'Carta Bianca', ha affermato: "Con il centrodestra al governo non sarebbero bastati i cimiteri".  "Il messaggio che il centrodestra sta dando da fuori e da dentro il parlamento è una coltellata al Paese - ha detto ancora Bersani - E questa gente qua, lo lasci dire a uno di Piacenza", città in cui ci sono stati molti morti da Covid, ricorda Bianca Berlinguer, "viene il dubbio che se avessero governato loro non sarebbero bastati i cimiteri".  'Bersani? Dichiarazioni disgustose. A me sembra una dichiarazione di un cretino... Ci sono 30mila morti e si scherza su questo. Davvero c'è qualcuno che non sta bene. Quando si fa polemica sui cimiteri, vuol dire che non stai bene'', ha commentato Matteo Salvini ospite del tg4.   "Chiaro che ho usato un’iperbole. Ma un ex ministro dell’interno che ridicolizza mascherine e distanziamento dopo che a pochi giorni dalla prima zona rossa chiedeva di aprire tutto si espone a un giudizio che, ripeto, per iperbole, confermo assolutamente", ha scritto su Twitter Bersani, replicando a Matteo Salvini e Giorgia Meloni.

  • Anna Tatangelo, lo scatto che fa impazzire i fan
    Spettacolo
    Yahoo Notizie

    Anna Tatangelo, lo scatto che fa impazzire i fan

    Anna Tatangelo ha pubblicato sul suo profilo Instagram uno scatto che ha fatto letteralmente impazzire i fan.

  • In pazienti Covid propensione a trombosi vascolari. Ecco perché
    Salute
    Askanews

    In pazienti Covid propensione a trombosi vascolari. Ecco perché

    Il meccanismo scoperto dai ricercatori di Milano-Bicocca

  • A sorpresa la Carmelita Nazionale ha rivelato un inaspettato appuntamento con i suoi fan
    Spettacolo
    notizie.it

    A sorpresa la Carmelita Nazionale ha rivelato un inaspettato appuntamento con i suoi fan

    A sorpresa Barbara D'Urso ha annunciato ai fan che continuerà a tener loro compagnia nonostante la pausa estiva dei suoi show.

  • Frode fiscale e riciclaggio: Gdf sequestra ville e quadri di Picasso
    Notizie
    Askanews

    Frode fiscale e riciclaggio: Gdf sequestra ville e quadri di Picasso

    Misura di prevenzione del Tribunale di Milano per 20 mln

  • Maddie, il pedofilo sospettato potrebbe tornare libero: era stato arrestato in Italia
    Notizie
    Yahoo Notizie

    Maddie, il pedofilo sospettato potrebbe tornare libero: era stato arrestato in Italia

    L'uomo potrebbe ottenere la libertà condizionale avendo già scontato due terzi della pena prevista

  • Maltempo, notte di paura a Lucca
    Scienza
    notizie.it

    Maltempo, notte di paura a Lucca

    I danni causati dal maltempo della notte di venerdì 5 giugno a Lucca.

  • Serena Grandi: "Mi hanno rovinato la vita, mia grande bellezza è svanita''
    Notizie
    Adnkronos

    Serena Grandi: "Mi hanno rovinato la vita, mia grande bellezza è svanita''

    (di Alisa Toaff) "Mi hanno rovinato la vita, la mia grande bellezza è svanita''. Serena Grani ospite oggi a 'I Fatti Vostri' torna a parlare del suo tumore al seno. E rivela: "Volevo fare e ho fatto un intervento estetico alla pancia perché dopo una gravidanza importante volevo sistemarla un po' -ha detto l'attrice- poi hanno deciso di fare un lifting al seno ritardando così la diagnosi perché quando hanno aperto non c'era un fiore ma un carcinoma di 5 centimetri di cui non sapevo nulla. "Erano loro che dovevano saperlo e vederlo non io -ha detto la Grandi- io faccio l’attrice. Nonostante la mia prevenzione, faccio esami ogni anno, non era apparso questo problema e così ho deciso di affidarmi all'avvocato Bruno Sgromo per tutelarmi e ne sono felice''. L'ex regina della commedia sexy degli anni Ottanta e Novanta spiega poi che chi le ha fatto l’intervento al seno che era ''un po' sceso'', ha sottolineato, ha aperto e richiuso ma ''il grasso non scendeva perché c’era il carcinoma che spingeva su''."C'è stata una mancata diagnosi con un ritardo di undici mesi - spiega il legale all'Adnkronos - Lei è andata è andata a fare un intervento di chirurgia estetica che incideva su 5 siti chirurgici ma non hanno fatto degli accertamenti diagnostici preoperatori che solitamente vanno fatti in queste situazioni. Se li avessero fatti si sarebbero accorti che aveva una massa tumorale. L'ha scoperto (Serena Grandi, ndr) undici mesi dopo quando si è recata all'ospedale a Sant'Arcangelo di Romagna a fare un controllo e le dissero che aveva una tumefazione, peraltro al terzo stadio''.  All'ospedale, prosegue il legale, ''sono immediatamente intervenuti, hanno asportato il seno con un intervento molto invasivo: asportazione totale della mammella fino alle ghiandole ascellari. Ora si spera che abbia risolto perché c'è sempre il pericolo di una recidiva''. Da un punto di vista legale "andremo a richiedere il risarcimento del danno che è stato valutato biologico, poi c'è il danno psichico, la perdita di capacità lavorativa generica e il danno estetico che incide tanto per chi lavora nel mondo dello spettacolo''. ''A breve depositeremo gli atti, sono state fatte varie relazioni, ha partecipato un medico legale, un chirurgo, più medici specialisti perché abbiamo voluto fare le cose per bene. La denuncia penale la Grandi non l'ha voluta fare quindi abbiamo chiesto il risarcimento dei danni'', tiene a precisare l'avvocato della Grandi.

  • Il racconto del principe Carlo: "Virus? Orribile, io fortunato"
    Notizie
    Yahoo Notizie

    Il racconto del principe Carlo: "Virus? Orribile, io fortunato"

    Il 71enne è stato colpito da una forma lieve di coronavirus ed è tornato alla vita di prima

  • Ponte Morandi, parenti vittime: inaugurazione sia sobria
    Notizie
    Askanews

    Ponte Morandi, parenti vittime: inaugurazione sia sobria

    "Troviamo assurdo un concerto stile Sanremo"

  • "Auto faceva inversione", Paragone racconta incidente
    Notizie
    Adnkronos

    "Auto faceva inversione", Paragone racconta incidente

    A Un Giorno da Pecora, su Rai Radio1, il senatore del Gruppo Misto Gianluigi Paragone oggi ha raccontato com'è avvenuto l'incidente che ha avuto ieri in scooter, a causa del quale è stato ricoverato in ospedale con il codice rosso. “Per fortuna sono appena arrivato a casa, mi hanno dimesso poco fa dandomi degli antidolorifici”, ha spiegato Paragone.  “Ero in motorino all'altezza delle piscine del Coni (a Roma, vicino allo stadio Olimpico, ndr). Una signora ha fatto inversione a 'u' per passare all'altra carreggiata e io le sono andato addosso, ho preso lo sportello, rompendogli il vetro, tagliandomi la mano e facendomi male un po' dappertutto”. Si è accorto di quanto stava accadendo? “Si, sono rimasto sempre vigile ma mi ero preoccupato perché avevo un taglio vistoso sul dito della mano, perdevo molto sangue. E in più avevo dolori forti alle ginocchia, che non riesco a flettere”, ha spiegato a Rai Radio1 il senatore.  Si è fratturato qualcosa? “Fortunatamente no. Ho fatto anche una Tac ma non ho avuto problemi”. Subito dopo l'incidente alcuni media segnalavano che lei non era in pericolo di vita, lasciando immaginare tuttavia una situazione seria. “A me è venuto un colpo, non riuscivo ad avvisarli perché non potevo nemmeno rispondere al telefono, stavo facendo la Tac”. Ha avuto paura? “No, perché avevo capito che l'altra macchina poteva fare qualcosa di strano, quindi sono stato prudente e ho rallentato, alla fine sarò stato sui 40km/h”.  I suoi colleghi l'hanno cercata per sincerarsi delle sue condizioni? “Mi hanno mandato tutti dei messaggi: da Conte a Renzi a Salvini. Sono stati tutti molto carini” Chi la sta assistendo in casa? “Un mio amico, un collega giornalista”. E il suo scooter in che condizioni è ? “Non so dove sia, lo hanno portato via subito”, ha spiegato Paragone a Un Giorno da Pecora.

  • Campania, tre eventi sismici in pochi minuti nel Cilento
    Scienza
    notizie.it

    Campania, tre eventi sismici in pochi minuti nel Cilento

    Un forte boato e tanta paura, con gente per strada. Questo l'epilogo dei tre eventi sismici che hanno caratterizzato il Cilento.

  • Kasia Smutniak e la vitiligine, ecco il filtro social che la simula
    Notizie
    Yahoo Notizie

    Kasia Smutniak e la vitiligine, ecco il filtro social che la simula

    La polacca aveva svelato di essere malata da 7 anni, ora arriva il filtro per simulare sulla pelle di ognuno di noi la malattia

  • Scuola, visiere e divisori tra banchi: si torna così
    Politica
    Adnkronos

    Scuola, visiere e divisori tra banchi: si torna così

    "Oltre alle mascherine ci sarà possibilità di usare le visiera anche per andare incontro alle esigenze di studenti con difficoltà respiratorie e ipoacusici". Lo sta valutando il Cts, ha fatto sapere la ministra della Scuola Lucia Azzolina nel corso del vertice a Palazzo Chigi sulle riaperture delle scuole a settembre. Sarà inoltre "valutata anche la possibilità di compartimentare i banchi, con divisori, anche per garantire maggiore sicurezza".  "Sulla scuola stiamo mobilitando risorse per oltre 4 miliardi", ha affermato Azzolina sottolineando che “ci sarà subito un nuovo stanziamento di altri 330 milioni per l’edilizia scolastica leggera. La norma contenuta nel decreto scuola favorirà i lavori dando ai sindaci potere di intervenire”. Al vertice erano presenti il premier Giuseppe Conte, la ministra ai Trasporti e alle Infrastrutture Paola De Micheli oltre, per gli enti locali, al numero uno dell'Anci, Antonio Decaro, e al presidente della conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini, nonché sindacati - sul piede di guerra - rappresentanti di famiglie e studenti. "Vogliamo tenere quanto più possibile unito il gruppo classe, daremo strumenti flessibili alle scuole per agire”. “Stiamo aspettando i dati sull’edilizia dagli Enti locali. A breve chiuderemo le Linee guida condivise per settembre", ha aggiunto Azzolina sottolineando: "Siamo tutti d'accordo che l'obiettivo di riapertura a settembre è complesso, ma raggiungibile se lavoriamo tutti insieme, ciascuno per la propria parte: il Paese si aspetta da noi che i ragazzi a settembre tornino a scuola''. "L'obiettivo è portare tutti a scuola in presenza. Con particolare attenzione ai più piccoli, che hanno sofferto maggiormente in questo periodo", ha detto la ministra in apertura dell’incontro. Il governo ha ascoltato e raccolto le istanze dei partecipanti, fa sapere il ministero dell'Istruzione, e nei prossimi giorni, anche con la collaborazione degli Enti locali, che invieranno dati aggiornati sull’edilizia scolastica, saranno chiuse le linee guida per la scuola che terranno conto dei numerosi incontri che si sono svolti in queste settimane, del confronto con le parti sociali, del lavoro del Comitato tecnico-scientifico del ministero della Salute sulle misure di sicurezza e di quello del Comitato di esperti del ministero dell’Istruzione sugli aspetti didattici.

  • Seconda ondata, Zangrillo: "Come la neve a Milano"
    Notizie
    Yahoo Notizie

    Seconda ondata, Zangrillo: "Come la neve a Milano"

    "Sarebbe come prevedere che a Milano nevicherà il giorno di Sant'Ambrogio"

  • Notizie
    Askanews

    Incidente corso Francia, consulenti: da Genovese totale disinteresse

    "Il giovane guidava a forte velocità ed usando il telefonino"

  • Notizie
    AGI

    Maddie sarebbe morta. Ma il suo assassino avrebbe un volto

    AGI - "Riteniamo che la bambina sia morta": non sembrano lasciare grande spazio alla speranza le parole di un portavoce della Procura di Braunschweig. Ma ora forse ci sono un volto e un'identità dell'uomo che potrebbe aver ucciso la piccola Maddie McCann, la bimba britannica strappata 13 anni fa dal suo lettino e scomparsa nel nulla mentre era in vacanza nell'Algarve, in Portogallo, con i genitori.Ossia c'è un nuovo sospetto su cui si concentrano tutte le attenzioni degli inquirenti tedeschi, britannici e portoghesi: un tedesco, oggi 43enne, già in carcere a Kiel, in Germania, in seguito a varie condanne per reati di natura sessuale, che nel 2007 viveva non lontano dalla località in cui la bambina sparì nel nulla.Sarebbe stato lui, affermano la polizia tedesca e Scotland Yard, a uccidere la piccola, che all'epoca aveva solo tre anni. Ora si indaga esplicitamente per omicidio. La Procura di Braunschweig, titolare del caso, non ha reso noto ulteriori dettagli, limitandosi alla lettura di un comunicato ufficiale e senza ammettere domande dei giornalisti "per esigenze legate all'indagine in corso". Tuttavia, gli inquirenti sperano ancora "nell'aiuto della popolazione" per far luce sul caso. Tredici anni di angosciaQuando Madeleine McCann scomparve, il 3 maggio 2007, dal residence in cui trascorreva le vacanze con la famiglia nella località balneare di Praia da Luz, la polizia locale pensò per prima cosa ad un rapimento.I genitori erano andati a mangiare in un vicino ristorante e per un certo periodo persino su di loro gravarono dei sospetti. Avevano lasciato a dormire la piccola con i propri fratellini, una coppia di gemelli, nell'appartamento; e quella sera i genitori e una coppia di amici controllarono regolarmente che tutto andasse bene.Ma improvvisamente Maddie sparì: fu avvertita la polizia, e oltre 60 collaboratori e anche molti ospiti del complesso di residence si misero alla sua ricerca. Nei giorni successivi centinaia di volontari si aggiunsero alle ricerche. Inutilmente.Anche grazie ai numerosi appelli dei genitori e poi per l'interessamento di numerose celebrità internazionali, il caso ebbe quasi da subito un'immensa eco mediatica. E negli anni successivi, con un notevole sforzo finanziario sostenuto con l'aiuto di ignoti benefattori, i genitori, Kate e Gerry McCann, hanno continuato le ricerche senza mai abbandonare la speranza di ritrovare in vita la bimba. Ora, forse, la svolta. Chi è il nuovo sospettoA detta dell'Ufficio criminale federale (Bka), il tedesco finito nel mirino degli inquirenti tra il 1995 e il 2007 ha vissuto regolarmente in Algarve, vivendo per alcuni anni in una abitazione situata tra Lagos e Praia da Luz."In quel periodo aveva vari lavoretti occasionali, anche nel ramo della gastronomia", ha fatto sapere la polizia tedesca. Il quotidiano Braunschweiger Zeitung aggiunge altri dettagli: si tratterebbe dello stesso uomo che, a fine 2019, è stato condannato a 7 anni per violenza sessuale nei confronti di una donna americana di 72 anni, commessa proprio a Praia da Luz, verdetto nei confronti del quale l'imputato però ha presentato ricorso per errori nella procedura di estradizione.L'attenzione degli inquirenti si è concentrata sul 43enne dopo alcune puntate della trasmissione del secondo canale pubblico Zdf "Aktenzeichen XY" (l'equivalente del nostro "Chi l'ha visto") a partire dall'ottobre 2013. "Ma le informazioni di allora non bastavano per dare inizio ad un nuovo filone d'indagini e men che mai ad un arresto", affermano oggi gli uomini del Bka.Oggi il quadro è diverso: la storia del 43enne è punteggiata da tutta una serie di condanne per reati sessuali, ivi compresi abusi nei confronti di minori. Inoltre la polizia sospetta che si sia guadagnato da vivere anche facendo il pusher di stupefacenti e attraverso furti in alberghi e in case di vacanza. Alto circa un metro e ottanta, nel maggio 2007 l'uomo aveva capelli biondi e molto corti, e avrebbe fatto uso di due veicoli, un camper Vw con targa portoghese e una Jaguar con targa tedesca che era stata notata il giorno dopo la scomparsa di Maddie. Il testimone che manca all'appelloNella comunicazione delle autorità britanniche, si afferma che quella stessa sera il sospetto avrebbe ricevuto una telefonata da un numero portoghese: "Riteniamo che la persona che ha effettuato quella chiamata sia un testimone di grandissima importanza, al quale chiediamo di farsi vivo al più presto".Negli anni, i genitori di Maddie hanno rivolto numerosi appelli pubblici nella speranza di avere notizie decisive sulla bambina. È stata Scotland Yard, mercoledì, a diffondere una nuova dichiarazione della coppia: "Abbiamo sempre voluto portare alla luce la verità e trascinare i colpevoli a scontare la propria responsabilità. Non perderemo mai la speranza di ritrovare Madeleine viva: tuttavia, qualunque sia la verità, dobbiamo conoscerla. Perché dobbiamo ritrovare pace".