Libia, Salamé: prossima settimana piano Onu di risposta umanitaria

Sim

Roma, 17 gen. (askanews) - L'Onu lancerà la prossima settimana in Libia un "piano di risposta umanitaria" a favore di quanti si trovano "in situazione di vulnerabilità". Lo ha detto oggi l'inviato speciale Onu per la Libia, Ghassan Salamè, riferendo davanti al Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite.

"Chi soffre non può aspettare", ha detto Salamè, precisando che il piano si concentrerà su "interventi salvavita, quali servizi essenziali, riparo, cibo e sminamento".

"Le Nazioni Unite non risparmieranno sforzi per fare in modo che la ricchezza nazionale venga usata per garantire servizi pubblici e non interessi particolari", ha aggiunto l'inviato, stando all'account Twitter di Unsmil, ricordando che spesso nel Paese mancano carburante, elettricità e acqua.

Nel suo intervento Salamè ha quindi dichiarato che "a preoccupare di più sono le agende predatorie individuali che dominano a scapito del bene comune", perchè di fatto "al cuore della crisi libica è lo scontro per il controllo delle risorse".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità