Libia, Salamé: stop ingerenze, creato circolo vizioso di violenza -2-

Coa

Roma, 18 gen. (askanews) - Salamé ha invitato le potenze internazionali a porre fine al loro sostegno ai gruppi locali attraverso mercenari, armi, finanziamenti e supporto militare diretto, sottolineando che la crisi in Libia potrà essere risolta solo attraverso una soluzione politica.

"La maggior parte degli interessi nazionali di tutti questi paesi, in particolare i grandi contratti commerciali e petroliferi, e anche le richieste geopolitiche, può essere accolta da una Libia pacifica e prospera, molto meglio che da un paese diviso e devastato dalla guerra", ha aggiunto Salamé.