Libia, Sarraj ammette sostegno turco: "Proteggiamo nostro popolo"

Sim

Roma, 31 lug. (askanews) - Il premier del governo di accordo nazionale di Tripoli, Fayez Al-Sarraj, ha ammesso di ricevere il sostegno militare della Turchia per "proteggere il nostro popolo" dall'offensiva del generale Khalifa Haftar.

In un'intervista rilasciata all'agenzia di stampa russa Ria Novosti, alla domanda se sia vero quanto sostenuto da Haftar sul sostegno turco alle forze di Tripoli, Sarraj ha risposto: "Innanzitutto, stando alle dichiarazioni del rappresentante Onu e ad altri numerosi rapporti, negli ultimi tre anni le forze dell'aggressore hanno ricevuto diversi tipi di armi da diversi Stati, ormai noti a tutti. L'aggressore è stato spinto ad attaccare Tripoli proprio a fronte di questo enorme arsenale. Questa è una violazione dell'embargo Onu. Lo abbiamo più volte denunciato in tutti i consessi internazionali a cui abbiamo partecipato, chiedendo di mettere fine a questa violazione o di permetterci a nostra volta di armarci. Ora ci stiamo proteggendo, collaborando con gli Stati amici, agendo come riteniamo necessario per proteggere il nostro popolo e il legittimo governo di accordo nazionale". (Segue)