Libia, Serraj con Erdogan: s a processo pace, ma battaglia continua

Fth

Roma, 4 giu. (askanews) - S al processo di pace, ma intanto la battaglia per prendere il controllo di tutta la Libia continua. E' questo, in sostanza, quando hanno concordato il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ed il capo del governo d'Accordo libico (GNA) Fayez al Serraj giunto ieri sera ad Ankara per consultarsi con il suo principale alleato turco all'indomani dell'annuncio di negoziati per un cessate il fuoco tra le parti in conflitto in Libia: l'esercito del generale Khalifa Haftar e il GNa che proprio ieri ha annunciato di aver cacciato le forze del generale e uomo forte della Cirenaica dalla capitale Tripoli.

"Sosteniamo l'iniziativa internazionale di pace in Libia", ha detto Erdogan in una conferenza stampa congiunta tenuta ad Ankara al termine dell'incontro con al Serraj il quale ha voluto tuttavia rimarcare che "la nostra battaglia continua e siamo determinati a estendere il controllo dello Stato su tutto il territorio nazionale", come ha riportato la tv satellitare al Jazeera.

Nella stessa conferenza, il presidente turco ha annunciato: "Abbiamo deciso di effettuare operazioni di esplorazione petrolifera al largo delle coste libiche", spiegando di aver raggiunto un'intesa con al Serraj per "promuovere una nuova cooperazione marittima nel mediterraneo".

"La soluzione politica l'unica opzione per la crisi libica attraverso sforzi sponsorizzati dalle Nazioni UNite", ha concluso il rais di Ankara.