Libia, spari contro tre pescherecci italiani: ferito un marittimo

·2 minuto per la lettura
Italian navy ship Tremiti is seen in a dock in Tripoli, Libya August 10, 2017. REUTERS/Ismail Zitouny
REUTERS/Ismail Zitouny

Il peschereccio "Aliseo", insieme alle motopesca Artemide e Nuovo Cosimo, che erano impegnate in una battuta al largo delle coste di Bengasi, è stato mitragliato da una motovedetta militare libica. I colpi d'arma da fuoco, secondo quanto riferito da Ansa, hanno ferito il comandante Giuseppe Giacalone

Giacalone, stando alle prime notizie arrivate, sarebbe stato ferito a un braccio. Alessandro Giacalone, figlio del comandante, ha riferito: "Il motopesca ha invertito la rotta e si sta dirigendo verso Mazara del Vallo. Ho notizie che a bordo ci sono i militari italiani che lo stanno medicando".

La Fregata Libeccio, stando alla ricostruzione della Marina, si trovava a circa 60 miglia dal punto in cui sono stati sparati i colpi verso i pescherecci italiani, impegnata nell'operazione Mare Sicuro. La richiesta d'assistenza è arrivata nelle prime ore del pomeriggio con i tre motopesca impegnati in attività di pesca "nelle acque della Tripolitania all'interno della zona definita dal Comitato di Coordinamento Interministeriale per la Sicurezza dei Trasporti e delle Infrastrutture 'ad alto rischio'". 

L'intervento, dice ancora la Marina, si è reso necessario in quanto una motovedetta della Guardia Costiera libica era in "rapido avvicinamento". Dalla Libeccio, che si è diretta a tutta velocità verso la zona, è decollato l'elicottero di bordo che ha contattato immediatamente il personale della motovedetta. Per verificare la situazione, inoltre, è stato dirottato in zona un velivolo da ricognizione della Marina e sono stati proprio gli uomini a bordo dell'aereo ad aver visto "alcuni colpi d'arma da fuoco di avvertimento da parte della motovedetta libica".

Dura la reazione della Lega: "Gravissimo l'attacco della Guardia costiera libica al peschereccio italiano Aliseo. Apprensione per lo stato di salute del comandante, Giuseppe Giacalone. La Lega chiede da tempo un intervento diplomatico per garantire la sicurezza e il lavoro dei nostri pescatori".

VIDEO - Francia-UK, tensione davanti l'isola di Jersey