Libia, Tajani: Italia e Ue fuori da partita, occorre trovare unità

Pol/Arc

Roma, 9 gen. (askanews) - "L'Italia e l'Europa sono completamente fuori dalla partita libica e mediorientale. Bisogna tornare ad essere protagonisti come Europa e come Italia ma per farlo bisogna operare una serie di scelte, innanzitutto occorre trovare una unità all'interno della Ue". Lo ha detto Antonio Tajani, vicepresidente di Forza Italia e Presidente della Commissione Affari Costituzionali del Parlamento Europeo, a 'Fatti e Misfatti' su Tgcom24.

"Se Italia e Francia, invece di giocare una partita molto particolare in Libia legata ai pozzi di petrolio, avessero trovato una coesione, oggi non ci troveremmo turchi e russi a decidere i destini della Libia. Probabilmente avremmo l'Europa", osserva.

"Questo lo dico da tempo, lo dissi anche dopo la mia visita in Libia un anno fa - ricorda Tajani - quando ero presidente del Parlamento europeo, raccogliendo le richieste dei libici che dissero che se noi europei avessimo continuato a litigare avremmo perso qualsiasi possibilità di contare. E così è stato. Ho lanciato tanti appelli perché l'Italia e la Francia rinunciassero ai loro egoismi trovando una posizione unitaria. Non sono stati capaci di farlo. L'Europa è stata completamente assente, anche il lavoro di Borrell ha lasciato molto a desiderare. Non abbiamo visto un Alto rappresentante alla guida di un'Europa che vuole essere protagonista. Per esserlo dovrebbe avere una politica estera unica e uno strumento militare europeo".