Libia, Tripodi: Di Maio parla di fatti già noti, Italia assuma ruolo

Pol/Vep

Roma, 30 gen. (askanews) - "Le comunicazioni del Ministro Di Maio, sugli esiti della recente Conferenza di Berlino, si limitano solo ad un'asettica cronistoria di fatti già noti e nulla più". Lo dichiara Maria Tripodi, capogruppo di Forza Italia in commissione difesa alla Camera.

"Dispiace assistere - prosegue - al progressivo e ormai inesorabile declino del nostro prestigio internazionale. L'Italia un tempo attore principale nel Mediterraneo è relegata a spettatrice di scelte altrui, la Libia e' solo l'ultimo caso. Si è passati dal considerarla Partner strategico, per gli approvvigionamenti energetici e il blocco dell'immigrazione clandestina, a Paese dove "il governo tentenna" adotta la linea di Ponzio Pilato, trincerandosi dietro la finta maschera di un non meglio precisato dialogo tra le parti. Mi auguro - conclude l'esponente azzurra - che al più presto l'Italia assuma il ruolo che le compete per la stabilizzazione dell'area e per i nostri interessi nazionali".