Libia, Turchia: approccio della Francia "distruttivo"

Ihr

Roma, 30 giu. (askanews) - La Turchia ha denunciato oggi l'approccio "distruttivo" della Francia in Libia, accusandola di voler rafforzare la presenza della Russia nel Paese, lacerato da una guerra civile dal 2011.

Osservazioni virulente che arrivano il giorno dopo una dichiarazione del presidente francese Emmanuel Macron che ha accusato la Turchia di "responsabilit storica e criminale" nel conflitto. "La Francia, che Macron guida o meglio che in questo momento non riesce a guidare, in Libia solo per perseguire i suoi interessi con una mentalit distruttiva", ha dichiarato il ministro degli Esteri turco Mevlut Cavusoglu.

"Da un lato, la Nato considera la Russia come una minaccia. Dall'altro, la Francia, un membro della Nato, sta cercando di rafforzare la presenza della Russia" in Libia, ha aggiunto durante una conferenza stampa ad Ankara. (Segue)