Libia, Unicef: 5 scuole chiuse e 210 distrutte in scontri Tripoli

Sim

Roma, 7 gen. (askanews) - "Il recente aumento delle violenze a Tripoli e nei dintorni, in Libia, ha causato conseguenze devastanti sull'istruzione dei bambini, con cinque scuole distrutte e 210 chiuse, portando oltre 115.000 bambini fuori da scuola nelle aree di Ain-Zara, Abu Salim e Soug al Juma'aa". E' quanto si legge in una nota dell'Unicef.

"Il 3 gennaio, quattri scuole sono state attaccate nella località di Soug al Jum'aa, a Est di Tripoli, causando danni considerevoli, con impatto su circa 3.000 studenti", ha precisato l'agenzia Onu. (Segue)