Libri: è morto Gianni Calloni, divulgatore giuridico con 'L'avvocato nel cassetto'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 7 giu. – (Adnkronos) – L'avvocato e scrittore Gianni Calloni, divulgatore giuridico noto per aver creato e pubblicato con molte edizioni il manuale "L'avvocato nel cassetto. Il consulente legale per tutti", è morto a Milano, sua città natale, all'età di 97 anni. L'annuncio della scomparsa è stato dato dalla famiglia. Stimato avvocato civilista e penalista di lungo corso, medaglia d'oro alla carriera dell'Ordine degli Avvocati di Milano, Calloni ha coinvolto nella revisione e nell'aggiornamento della guida "L'avvocato nel cassetto" i più autorevoli professionisti della capitale economica d'Italia. Nel tempo libero amava scrivere romanzi e si è impegnato con entusiasmo nelle attività dell'Associazione Amici dell'Accademia di Brera, di cui è stato fondatore nel 2008 e anche presidente.

Per oltre 50 anni ''L'avvocato nel cassetto'' ha aiutato il lettore a orientarsi nell'intricato labirinto normativo italiano mettendolo in guardia da possibili imprevisti civili e penali e spiegandogli come valutare il modo più opportuno di procedere in ogni situazione. La trentacinquesima edizione completamente rivista e aggiornata è uscita dall'editore Giunti nel 2017 con le prefazioni di Giuliano Pisapia, Michele Saponaro e Fulvio Scaparro. Tra i manuali firmati da Calloni anche "Condominio. Guida pratica completa", con l'ultima edizione apparsa da De Vecchi Editore nel 2013, "Dizionario degli atti illeciti e codice penale" (Larus, 1995) e "Dizionario del processo e codice di procedura penale" (Larus, 1996).

Tra le numerose opere di narrativa di Calloni figurano "Il pozzo nel canneto" (Shakespeare and Company, 1994) e, pubblicati da Larus, "Alla ricerca della scatola nera" (1996), "La vivandiera nella battaglia di Magenta (2004) e "La moglie del dottor Zivago. Tonja Gromeko" (1997).

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli