Libri: De Carlo, con 'Villa Metaphora' provoco il lettore a lasciare social network

Roma, 18 dic. (Adnkronos) - L'arancio e il viola della prima di copertina, le cui sfumature avvolgono in un tramonto le rocce a picco sul mare, e' un richiamo appena accennato alle vicende appassionanti, grottesche, surreali e ricche di contraddizioni che coinvolgono in sette giorni i 14 personaggi ospiti del resort di lusso di 'Villa Metaphora', il nuovo romanzo di Andrea De Carlo edito da Bompiani (pp. 928, euro 19,50). Una fatica letteraria di quasi mille pagine su cui l'autore fa il punto con l'Adnkronos, proprio a partire dalla 'mole' da romanzo ottocentesco.

"Si, sono consapevole che la mole del romanzo costringa a distogliere l'attenzione da telefonini, Ipad, Facebook o Twitter: credo che esista un elemento di provocazione in questo -dice De Carlo- come a rivendicare l'importanza che un romanzo puo' avere, il tempo che richiede e l'attenzione continuata che esige". L'autore, che nello sviluppo del racconto rivela una grande conoscenza dei nuovi strumenti tecnologici di comunicazione, ne ha ben chiari i limiti: "Uno dei problemi dei social network -osserva- e' la frammentazione della nostra attenzione, non ci soffermiamo quasi su niente. I social network sono l'esempio di questo, vivono di sprazzi piccolissimi che catturano la nostra attenzione per lasciarla andare subito dopo, anche se si tratta di conversazioni intime. E noi siamo distratti e frastornati".

Il romanzo, il diciassettesimo per De Carlo, offre, attraverso gli episodi sempre piu' drammatici in cui gli ospiti di Villa Metaphora si vengono a trovare, uno spaccato della societa' con tutti i suoi limiti e le sue grandi contraddizioni. "Un'immensa fatica -ammette lo scrittore milanese- gia' me lo immaginavo all'inizio, con ben 14 punti di vista nei quali immedesimarsi, poi quando ci sono entrato l'impegno e' stato ancora piu' grande". Uno chef stellato, un banchere tedesco senza scrupoli, una star di hollywood in crisi, una giornalista a caccia di scoop, un famoso coach americano che risolve problemi, un politico corrotto: sono solo alcuni dei caratteri scelti dall'autore come ospiti del 'resort'. (segue)

Per approfondire visitaAdnkronos
Ricerca

Le notizie del giorno