**Libri: 'Il Maialino di Natale' nuovo romanzo Rowling, uscita mondiale 12 ottobre** (2)

·2 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – Questa la sintesi della trama: Jack adora il suo maialino di peluche. È sempre lì per lui, nei giorni belli e in quelli brutti. Finché, una vigilia di Natale, succede una cosa terribile: Jack perde il suo maialino. Ma la vigilia di Natale è il giorno dei miracoli e delle cause perse, è la notte in cui tutto può prendere vita… anche i giocattoli. E il nuovo pupazzo di Jack, il Maialino di Natale (fastidioso sostituto fresco di negozio), ha un piano audace. Insieme intraprenderanno un magico viaggio alla ricerca di ciò che si è perso e per salvare il miglior amico che Jack abbia mai avuto…

"Il Maialino di Natale" è il primo romanzo per ragazzi che Rowling scrive dopo Harry Potter e segue il suo brillante ritorno alla pubblicazione per i bambini con la fiaba dello scorso anno "L'Ickabog", serializzata online durante il lockdown per intrattenere i più piccoli e in seguito pubblicata donando tutti i suoi diritti all’organizzazione benefica Volant per aiutare le persone più colpite dalla pandemia di Covid-19. L'autrice, con questa nuova storia "Il Maialino di Natale", "ritroverà con entusiasmo il pubblico dei suoi giovani lettori", spiega la nota stampa internazionale diffusa da achette Children's Group.

"Un tòpos della letteratura per ragazzi reinterpretato dal genio creativo di J.K. Rowling – commenta Mariagrazia Mazzitelli, direttrice editoriale di Salani, l'editore italiano – Una delle più belle storie di Natale mai scritte, piena della tenerezza irresistibile dell’infanzia di fronte al grande mistero della perdita, tema sempre così presente nell’opera dell’autrice. La sua affettuosa, inesauribile fantasia e la compassione verso le persone e gli oggetti amati che assorbono i sentimenti umani è la celebrazione del calore della famiglia, del prendersi cura e del sentirsi capiti e della autentica sostenibilità delle cose".

(di Paolo Martini)