**Libri: il Proust inedito uscirà in Italia per La Nave di Teseo nel 2022** (2)

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – Gli autografi inediti che abbozzano una sintesi della monumentale "Alla ricerca del tempo perduto" sono stati pubblicati da Gallimard con il semplice titolo "Les soixante-quinze feuillets" (I settantacinque fogli, appunto), in un'edizione critica presentata e annotata da Nathalie Mauriac-Dyer, pronipote di Robert Proust, fratello del romanziere, con la prefazione di Jean-Yves Tadié, biografo proustiano.

I manoscritti, che Proust stese tra la fine del 1907 e il 1908, comprendono sei episodi, che vennero poi tutti ricompresi nella "Ricerca", tra i quali il soggiorno a Balbec, l'incontro con le fanciulle, la descrizione di Venezia, il momento prima di dormire di Combray. Questi i titoli: "Una sera in campagna", "La parte di Villebon e la parte di Meséglise", "Soggiorno al mare", "Ragazze", "Nomi nobili" e "Venezia". Alcune di queste scene tratteggiate diverranno episodi emblematici della "Ricerca", riprese nell'opera definitiva secondo un ordine diverso.

"Les soixante-quinze feuillets" furono scritti in gran parte nel 1908, periodo in cui Proust maturò l'idea del suo grande ciclo romanzesco, che aveva sommariamente abbozzato l'anno precedente. Nei manoscritti vengono svelate figure e scene destinate ad essere centrali nella "Ricerca", tra cui la nonna in giardino, il bacio serale, le passeggiate, i sogni e la camera da letto di Balbec.