Libri, l'"impresa" (mai raccontata) della Pieve di San Lorenzo

Cro/Mpd

Trento, 11 ago. (askanews) - Finalmente svelati, grazie alla ricerca archeologica, molti dei segreti della Pieve di San Lorenzo. Ieri sera, nel giorno del patrono San Lorenzo, presso il complesso monumentale della pieve di Vigo Lomaso è stato presentato il volume "Alle origini delle Pieve di San Lorenzo. Storia e archeologia del costruito e del contesto". Coordinata da Enrico Cavada e edita dalla Soprintendenza per i beni culturali della Provincia autonoma di Trento e dal Comune di Comano Terme, la pubblicazione conclude un laboratorio di studio pluriennale iniziato nel 2015. Alla presentazione, dopo il saluto del sindaco di Comano Terme Fabio Zambotti e gli interventi di mons. Luigi Bressan, arcivescovo emerito di Trento, e Andrea Zanotti, professore ordinario presso l'Università degli Studi di Bologna. Ha partecipato anche il vicepresidente della Provincia Mario Tonina.

La pubblicazione di oltre 190 pagine è una sintesi di vicende del medioevo poco praticate, osservate con metodo innovativo per porre nella giusta luce della storia gli eventi che sono stati alla base di un importante e impegnativo cantiere all'alba del Duecento. Pietre, muri, forme parlano di uomini che all'alba del XIII secolo hanno predisposto questo straordinario complesso in una nitida e solida architettura, sopravvissuta fino a noi integra anche se continuamente rabberciata per superare le "offese" del tempo. (Segue)