Libri: 'La famiglia divorata', 4mila ragazzi morti l'anno per disturbi cibo, dramma Covid (3)

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – Giovani e giovanissimi come i protagonisti del libro e di famiglie 'divorate' da disturbi alimentari, talvolta vissuti come una debolezza o un capriccio, che invece necessitano di cure e strutture adeguate, ad oggi ancora insufficienti.

"Quando una figlia o un figlio si ammalano di disturbo del comportamento alimentare è come se un mostro entrasse a sconvolgere le loro vite, è l'intera famiglia ad essere investita da uno tsunami. Non esiste più nulla, tutto ruota attorno alla malattia. Purtroppo l'ho vissuto e lo vivo in prima persona. Anoressia, bulimia, binge-eating sono patologie subdole che trasformano la mente e il corpo di chi ne soffre in modo drastico. Per questo ho scritto questo libro, perché di disturbi alimentari si muore, ma si può anche, anzi si deve, guarire", spiega l’autrice Agnese Buonomo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli