Libri, la solitudine dello psicoanalista in esordio di Emilio Masina

Red/Bol

Roma, 15 ott. (askanews) - La solitudine dell'analista. "Certe volte mi sento come un palombaro che si cala nel fondo dell'inconscio". E infatti Emilio Masina, psiconalista per passione e per professione, esplora gli abissi della psiche tra amori, odi, vergogne, compassioni, transfert, tensioni, paure, odori e atmosfere in un libro che e' un po' fiction un po' autobiografico, quasi un romanzo, il suo primo: "La speranza che abbiamo di durare", uscito per i tipi di Lit-Castelvecchi

Storie e vite e storie di vite. Un continuo scambio di reciproche emozioni, tutti esseri umani con le loro proprie fragilità. Masina si mette a nudo, si disvela, racconta i suoi intimi "dietro le quinte", talvolta i suoi incubi, maturati durante quarant'anni di sedute. "Io e il paziente siamo come due compagni di cordata, ma tocca a me indicare la strada".

Emilio Masina, 61 anni, milanese, vive e lavora a Roma. E' uno specialista di psicoterapia dell'infanzia, dell'adolescenza, della coppia. E' membro ordinario dell'Associazione italiana di psicoanalisi e molto altro ancora. Presenterà informalmente il suo libro alla libreria Romalibera di Roma (Via Roma Libera 10, Trastevere), mercoledi 30 ottobre alle ore 19 insieme allo psicosociologo e docente Giovanni Guerra; leggerà qualche brano l'attrice Margherita Di Rauso.