Libri: Musolino racconta le 'Incredibili curiosità della Sicilia'

webinfo@adnkronos.com

C'è 'Tifeo, il gigante sotto l’Etna', ma anche la 'Madonna amazzone, o 'Peppa, la cannoniera', così come il 'Cristo in gonnella a Scicli'. Sono soltanto alcune delle storie e delle curiosità raccontate dallo scrittore e giornalista Francesco Musolino nel libro 'Le incredibili curiosità della Sicilia, un viaggio di città in città per comprendere la vera anima dell’isola' (Newton Compton Editori, 252 pagg.,12,90 euro). Il libro racconta le numerose bellezze e i misteri della Sicilia. Musolino, giornalista culturale, collabora con diverse testate nazionali, cartacee e online. Ha creato il progetto di lettura no profit @Stoleggendo su Twitter e insegna scrittura creativa. Nel 2019 ha esordito con il romanzo 'L’attimo prima' che ha riscosso successo. La Sicilia, in questo libro, non viene raccontata con i soliti schemi preconcetti, ma l'autore ha cercato "storie poco note e luoghi bellissimi da raccontare". "Essere siciliani è un dono", dice Musolino. Che racconta la rivolta di Filicudi contro la mafia, "le donne forti di Sicilia e i giovani che innovano passando dall’agricoltura alla moda". In questo nuovo libro Musolino racconta, dunque, le storie ’U Liotru ed Eliodoro, La Madonna Nera, il Cristo in gonnella a Scicli. E poi ancora occhi puntati su Erice e la processione dei misteri del Venerdì Santo o il teatro di Andromeda, L’Argimusco, la Stonehenge made in Sicily, o Casa Cuseni. 

Una parte del libro è dedicata alle "donne che raccontano la Sicilia", come la scrittrice Alessia Gazzola, autrice dei libri di successo che hanno come protagonista Alice Allevi, diventata anche una serie tv, oppure Cristina Cassar Scalia, autrice di 'Sabbia nera' con la sua protagonista Vanina Guarasi "fimmina siciliana senza compromessi". Immancabile la scrittrice rivelazione del 2019 Stefania Auci con i suoi 'Leoni di Sicilia' che racconta la storia dei Florio "una saga ricca e già pronta per sbarcare sul piccolo schermo, in attesa degli altri capitoli per raccontare nascita, ascesa e declino della famiglia Florio". Un'altra siciliana doc è Nadia Terranova, scrittrice affermata, finalista del premio Strega con il romanzo 'Addio fantasmi'. "Il suo occhio da emigrante coglie sfumature malinconiche e i suoi ritorni a casa sono un tripudio di emozioni, spesso al centro dei suoi articoli per quotidiani e riviste nazionali, riscoprendo l'isola".  

Poi vengono ricordate anche alcune giornaliste che raccontano la Sicilia, come Bianca Stancanelli che "coglie tutti i lati oscuri della città di Palermo che conosce a menadito grazie agli anni passati nelle strade a caccia di notizie". Oppure Elvira Terranova, caposervizio Adnkronos in Sicilia. "E' orgogliosamente figlia di emigranti, cresciuta a Francoforte". "All'inizio degli anni Novanta, in pieno periodo delle stragi di mafia, comincia a collaborare con le testate nazionali dove emerge il suo talento per la cronaca giudiziaria".