Libri, "Passaggi di Natale" si fa in 5: dal 4 al 21 dicembre a Fano

Red

Roma, 29 nov. (askanews) - "Passaggi di Natale" si fa in cinque. Lo spin off invernale di Passaggi Festival della Saggistica, nato nel 2017 per ringraziare il pubblico di Fano, che lo ospita dal suo inizio, torna con una formula tutta nuova. A fianco del tradizionale appuntamento al Teatro della Fortuna, se ne sono aggiunti altri quattro alla Mediateca Montanari Memo a creare un vero compendio del Festival la cui VIII edizione sarà dal 22 al 28 giugno 2020.

Cinque appuntamenti dal 4 al 21 dicembre, tutti a ingresso gratuito. Protagonisti come sempre i libri nella forma di saggio, quelli che si occupano della realtà in tutte le sue sfaccettature.

Primo appuntamento mercoledì 4 dicembre alla Mediateca Montanari Memo alle 18.30. Un po' libro per adulti, un po' libro per ragazzi, un po' graphic novel: "Nel silenzio azzurro. Preghiere dal Mondo" (Editoriale San Paolo) di Silvia Vecchini e Sualzo, in cui l'autrice offre ai lettori un'antologia di preghiere dal mondo, splendidamente illustrate da un maestro del fumetto italiano. Gli autori conversano con Valeria Patregnani, direttrice del Sistema Bibliotecario di Fano.

Mercoledì successivo, 11 dicembre, sempre alla Memo, sempre alle 18.30, presentazione di "Fano - Passaggi in Città" (Passaggi Cultura - Grafiche Ripesi Editore), guida turistica che propone itinerari per scoprire storie e luoghi insoliti di Fano. Un progetto editoriale di Passaggi Festival curato da Ippolita Bonci Del Bene, con la grafica di Federica Falciasecca, le illustrazioni di Mauro Chiappa, le fotografie degli studenti del Liceo Apolloni e i testi di Domenico Alfano, Alfredo Antonaros, Marco Ferri, Carolina Iacucci, Manuela Palmucci, Ermanno Simoncelli, Giorgio Tonelli, Gianni Volpe.

L'attesissimo appuntamento al Teatro della Fortuna venerdì 13 dicembre alle 18.30 è con Monica Guerritore, autrice di "Quel che so di lei. Donne prigioniere di amori straordinari" (Longanesi). La storia di Giulia Trigona, zia di Giuseppe Tomasi di Lampedusa, vittima di femminicidio agli inizi del '900, si intreccia con quella di otto grandi personaggi femminili. La Guerritore sarà intervistata da Jessica Chia, giornalista dell'inserto La Lettura del Corriere della Sera. I biglietti per l'evento (che è a ingresso gratuito fino al riempimento del teatro) potranno essere ritirati al Botteghino del Teatro da mercoledì 27 novembre.(Segue)