**Libri: Sinibaldi, 'non saranno schiacciati dalla competizione digitale, la lettura resiste'** (2)

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – Per il futuro, secondo Sinibaldi, “ci sono delle politiche da fare che riguardano la scuola, le biblioteche, il sostegno alla rete del libro e in particolare alle librerie che sono il nodo più fragile”. L’intervento sul mondo del libro, insomma, deve tenere conto di due piani: “il primo – argomenta Sinibaldi – è quello simbolico che attiene alla comunicazione e all’immagine del libro che va strappato al suo destino di marginalità e poca capacità di essere all’altezza dei gusti del tempo specie di fronte allo scintillante mondo delle narrazioni mediatiche”.

Bisogna poi lavorare, aggiunge Sinibaldi, “sul piano materiale dei provvedimenti. Ce ne sono diversi che il Centro per il Libro sta seguendo. Provvedimenti legati ai ristori per il settore ma anche al sostegno alle famiglie per acquistare libri. Ci sono finanziamenti in corso di realizzazione che riguardano il sostegno alla lettura da tutti i punti di vista fino a quello, decisivo, di offrire alle famiglie più svantaggiate la possibilità di comprare i libri. Aiutando così anche le librerie che sono state messe in difficoltà dallo spostamento degli acquisti sul mercato digitale”, conclude Sinibaldi.