L'idea cospirazionista che impazza sui social network

·2 minuto per la lettura
Sassoli morto effetti vaccino
Sassoli morto effetti vaccino

La morte del presidente del Parlamento europeo David Sassoli è diventata l’ennesimo pretesto messo in atto dai cospirazionisti e dai no vax per sottolineare come il vaccino covid possa portare ad una sofferenza del sistema immunitario e, come estrema conseguenza, alla morte. Su Twitter l’hashtag #NessunaCorrelazione è andato subito in tendenza dopo la diffusione della notizia dell’aggravarsi delle condizioni del leader politico europeo, con la situazione che si è poi ulteriolmente aggravata al momento della notizia della morte. Per i no vax ci sarebbe una stretta correllazione tra la morte di Sassoli e ipotetici effetti collaterali del vaccino, ma come sono andare le cose?

Sassoli, morto per gli effetti del vaccino?

Iniziamo col dire che David Sassoli è morto all’età di 65 anni dopo che per diversi mesi aveva avuto delle problematiche fisiche che lo avevano costretto più volte al ricovero. L’ultimo, stando a quanto si apprende dal suo portavoce, era iniziato lo scorso 26 dicembre in Italia con Sassoli che avveva accusato una grave complicanza dovuta a una disfunzione del sistema immunitario. La situazione sarebbe stata però innescata non dal vaccino anti covid, ma da una grave polmonite dovuta al batterio della legionella che nei mesi scorsi aveva costretto Sassoli al ritiro dall’attività politica.

La morte di Sassoli per gli effetti del vaccino, l’ultima teoria no vax

Lo scorso 15 settembre, proprio a causa della malattia respiratoria, era stato ricoverato all’Hopital Civic di Strasburgo. Sempre in quella data era risultato negativo al test covid e lo stesso Sassoli aveva reso note le sue condizioni di salute con un video pubblicato sui social il 9 novembre nel quale ringraziava tutti coloro che gli avevano mostrato solidarietà. “Sono stato colpito in modo grave da una brutta polmonite da legionella – aveva detto – Ho avuto febbre altissima, sono stato ricoverato all’ospedale di Strasburgo. Poi sono rientrato in Italia per la convalescenza, ma purtroppo ho subito una ricaduta e questo ha spinto i medici a consigliarmi una serie di analisi e di accertamenti”.

Morte Sassoli e gli effetti del vaccino, le teorie no vax

Una volta dimesso, Sassoli era tornato in Italia per iniziare le terapie e la lunga convalescenza. Al Parlamento europeo aveva fatto ritorno solo il 22 novembre, per presiedere la seduta di quella data e del 25 novembre. Lo stesso aveva fatto il 13 e il 16 dicembre. Poi la ricaduta, il nuovo ricovero e, purtroppo, il decesso.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli