Liguria, ok a legge tutela lavoratori occupati su autostrade

red/Rus

Roma, 28 gen. (askanews) - Le autostrade liguri diventano, in materia di sicurezza, un ambito unico sottoposto al controllo di un tavolo tecnico, in modo da poter affrontare in maniera organica un tema che accomuna lavoratori di diversi settori. È quanto prevede la legge approvata oggi dal Consiglio regionale all'unanimità, che sviluppa i temi già affrontati in una delibera della Giunta regionale del 2017, seguita il 1 gennaio 2018 dalla firma di un protocollo di intesa tra Regione, Prefetture, concessionarie autostradali e organizzazioni sindacali. "La delicatezza e le specificità della materia hanno suggerito, su impulso delle organizzazioni sindacali e di un gruppo consiliare di opposizione - spiega il vicepresidente e assessore alla sicurezza Sonia Viale - di trasformare il protocollo in una legge regionale. Abbiamo aggiunto una copertura finanziaria per i progetti volti a garantire la sicurezza del lavoro sui cantieri: 120mila euro sui bilanci di previsione 2020-2022". Il tavolo tecnico che avrà funzioni di monitoraggio sulla sicurezza sulle tratte autostradali in relazione ai cantieri, è quello già istituito nell'ambito del Comitato per la sicurezza dei lavoratori per approfondire le problematiche relative agli infortuni sulle autostrade. "La nuova legge - continua Viale - ha l'ambizione di diventare riferimento nazionale sul tema, dato che la nostra regione purtroppo è stata al centro di eventi che fanno capire quanto sia fragile la rete infrastrutturale e quanto, nel tempo, sia stata carente la sensibilità dei concessionari su questo tema. La politica ha la responsabilità di non girarsi dall'altra parte".