Liguria, polemiche per assenza Toti da Consiglio regionale

Fos

Genova, 12 set. (askanews) - E' polemica in Consiglio regionale della Liguria per l'assenza del governatore Toti per "motivi istituzionali". "Toti è a Roma per la Regione o per la sua campagna elettorale?", chiedono in una nota congiunta Giovanni Lunardon, capogruppo del Pd, e Gianni Pastorino, capogruppo di Rete a sinistra. "Un'assenza 'giustificata' - si legge nella nota - adducendo motivi istituzionali non meglio precisati. La realtà, però, sembrerebbe un'altra, perché alle 11,30 si è tenuta, alla Camera dei deputi, la conferenza stampa di presentazione del suo movimento politico Cambiamo".

"Toti - sottolineano Lunardon e Pastorino - è la massima carica regionale, se giustifica la sua assenza per motivi istituzionali e poi i motivi sono altri, allora sta prendendo in giro non solo l'aula, ma tutti i cittadini liguri. Impegni istituzionali è una giustificazione vaga: serve un chiarimento credibile da parte del presidente sulle reali motivazioni che oggi lo hanno spinto a disertare il Consiglio. È quanto abbiamo chiesto in aula oggi insieme alla collega Salvatore del M5S. Attendiamo una risposta formale - concludono nella nota i capogruppo di Pd e Rete a Sinistra - da parte della presidenza del Consiglio ligure".