Liliana Resinovich, riconosciuto il cadavere trovato a Trieste

·2 minuto per la lettura
Liliana Resinovich (Facebook)
Liliana Resinovich (Facebook)

Il corpo della donna trovata morta a Trieste lo scorso 5 gennaio nel boschetto dell'ex Ospedale psichiatrico di San Giovanni è di Liliana Resinovich, come riporta sul proprio sito il quotidiano Il Piccolo.

È stato il fratello della donna, Sergio, a effettuare il riconoscimento di Liliana, 63 anni, che era scomparsa il 14 dicembre scorso.

La scomparsa di Liliana Resinovich

Liliana Resinovich, ex dipendente regionale, è stata avvistata l'ultima volta lo scorso 14 dicembre. Una commerciante di frutta e verdura ha confermato di averla vista passare davanti al proprio negozio, nel rione San Giovanni a Trieste, tra le 8 e le 9 del mattino.

Secondo quanto ricostruito, quella mattina la donna avrebbe dovuto raggiungere la casa di un amico, Claudio Sterpin, 82 anni. Resinovich, infatti, aveva chiamato Sterpin alle 8.22 per dirgli che avrebbe ritardato e poi di lei non c'è più stata nessuna notizia.

Al momento non risultano persone iscritte nel registro degli indagati della procura di Trieste. 

LEGGI ANCHE - Il cadavere della donna scomparsa a Trieste è stato trovato in un sacco dell'immondizia

GUARDA ANCHE - Violenza sulle donne, il commovente messaggio di una signora di 106 anni

La testimonianza del marito di Liliana Resinovich

Il marito di Liliana Resinovich, Sebastiano Visintin, ha dichiarato di non aver mai sentito nominare l'uomo da cui si stava recando la moglie il giorno in cui è scomparsa.

La sua versione dei fatti, giudicata lacunosa in alcuni punti da parte degli inquirenti, racconta di un rapporto ormai in crisi tra lui e la moglie.

Il 72enne, fotografo in pensione, ha dichiarato di “aver trascorso circa due ore” nel suo magazzino la mattina in cui è scomparsa la moglie.

“Ho paura che alla fine metteranno dentro me, perché temo di non riuscire a ricostruire quello che ho fatto minuto per minuto nei giorni successivi alla scomparsa di Lilly, e questa cosa mi mette nel panico”, ha dichiarato Visintin al "Piccolo".

LEGGI ANCHE - Un triangolo della gelosia nel giallo della donna scomparsa a Trieste

Il mistero del corpo ritrovato a Trieste

Il 5 gennaio 2022, in un bosco non lontano da casa di Liliana, è stato trovato un corpo che sembrava appartenere alla donna. La conferma definitiva, però, è arrivata solo oggi in seguito alla testimonianza del fratello e dall’autopsia.

TI POTREBBE INTERESSARE - Bonus psicologo, ecco cos’è e come funzionerebbe se venisse approvato

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli