Liliana Segre presidente della Repubblica, l’idea di Lucia Annunziata

liliana-segre

Sta facendo discutere la proposta che la giornalista e direttrice dell’Huffington Post Lucia Annunziata ha lanciato nel corso del convegno “Metamorfosi, le conseguenze del cambiamento”: candidare la senatrice a vita Liliana Segre come prossimo presidente della Repubblica. L’Annunziata ha illustrato la sua idea spiegando come sia ormai giunto il momento di affidare il Quirinale a qualcuno che non provenga dal mondo politico e che non rientri in un calcolo di mera spartizione di poltrone.

Liliana Segre presidente della Repubblica

Nel corso del suo intervento presso la Fondazione Feltrinelli di Milano, Lucia Annunziata ha esposto la sua proposta di candidare Liliana Segre al Quirinale: “È un modo per sottrarre la questione della Presidenza della Repubblica a questa partigianeria che ormai non si può più vedere, perché il presidente della Repubblica non è frutto di accordi politici e tanto meno non può essere frutto di una legislatura che deve stare per forza insieme perché poi deve eleggere un presidente piuttosto che un altro.

La giornalista prosegue affermando come la scelta di candidare una superstite dell’Olocuasto possa unificare la popolazione e i politici su quelli che sono dei valori comuni a tutte le persone perbene: “È anche un modo per portare avanti un discorso sul futuro della presidenza che sgombri il campo dalle lotte faziose, dall’idea che bisogna arrivare a fine legislatura per evitare che venga eletto un presidente di un colore politico diverso”.

Le parole di Carlo Verdelli

Lucia Annunziata ha inseguito passato la parola al direttore del quotidiano La Repubblica Carlo Verdelli, che sottoscrivendo la proposta della giornalista ha commentato la recente assegnazione della scorta all’89enne senatrice a vita a causa delle minacce ricevute sui social: “La notizia della scorta data a Segre, in seguito a minacce subite, ha scosso il mondo. Ci sarà un commissione anti odio e speriamo che Segre, che ha sempre predicato la pace, resista alle pressioni che sta subendo, so che è turbata”.