Liliana Segre sarà cittadina onoraria di Roma

Liliana Segre sarà cittadina onoraria di Roma

Il voto unanime espresso oggi, in assemblea capitolina, farà di Liliana Segre una cittadina onoraria di Roma. Dopo l’approvazione della proposta, avanzata dalla lista Civica Roma Torna Roma e dal gruppo del PD, ha preso il via oggi l’iter per far diventare cittadina onoraria la testimone della Shoah italiana. L’assemblea capitolina aveva già approvato una mozione a sostegno della commissione Segre, che si poneva contro l’odio è il razzismo. Ora la portavoce dell’olocausto otterrà la cittadinanza onoraria romana.

Liliana Segre cittadina onoraria di Roma

“Confidiamo di avere la senatrice al più presto in aula Giulio Cesare per la cerimonia di conferimento della cittadinanza di Roma” dicono in una nota il gruppo capitolino del Pd e la lista Civica Roma Torna Roma, che esprimono “grande soddisfazione” per il risultato ottenuto.

Il voto è avvenuto questa mattina, con 33 voti favorevoli. Liliana Segre è stata definita dalla consigliera civica Svetlana Celli “interprete dei valori di giustizia e di pace tra gli esseri umani, per l’opera di testimonianza e mantenimento della memoria della shoah e l’impegno per i diritti umani”.

“La senatrice testimonia con la sua esperienza di vita – ha continuato la consigliera Celli – l’impegno contro l’odio e la violenza. La senatrice Segre rappresenta un patrimonio nazionale per il suo impegno e la sua testimonianza. Ritengo che anche dalla nostra città debba arrivare un segnale forte, di valori alti che respingano l’odio, la violenza, le minacce e gli insulti. Esprimo la necessità di attivare al più presto l’iter per il conferimento della cittadinanza onoraria della città di Roma alla senatrice Liliana Segre”.