Lilli Gruber: "Conte tranquillo, voleva attaccare Salvini"

webinfo@adnkronos.com

"C'era un invito aperto da parecchio tempo, ieri visto l'esito delle elezioni sembrava appropriato per il premier venire in trasmissione e i risultati lo hanno premiato". Lilli Gruber, a Un giorno da pecora, risponde così alle domande sulla puntata di Otto e mezzo andata in onda ieri, con la presenza del premier Giuseppe Conte in studio e ottimi risultati di ascolti. Conte -chiedono dallo studio- ha aspettato la vittoria di Bonaccini in Emilia-Romagna per attaccare Salvini? "Credo volesse molto attaccare Salvini, da quello che ha detto". 

"L'avevo visto una volta dal Capo dello Stato per il 2 giugno ma non l'avevo mai avuto ospite, mi ha fatto una buona impressione. Molto compreso nel suo ruolo, abile. Mi è sembrato tranquillo, preparato, un po' come lo erano i democristiani doc della migliore tradizione", aggiunge.