Lilli Gruber Presidente Rai, l’indiscrezione di Anzaldi (Italia Viva)

Lilli Gruber Presidente Rai

Con l’insediamento del nuovo esecutivo giallorosso, anche i vertici di Viale Mazzini potrebbero essere a rischio. Michele Anzaldi, ex dem e membro di Italia Viva, starebbe pensando di proporre Lilli Gruber come Presidente della Rai.

Lilli Gruber Presidente Rai

La proposta è stata fatta esplicitamente dal deputato in un’intervista a La Notizia. Per Anzaldi la Rai ha bisogno di un cambiamento epocale che deve necessariamente partire dalla dirigenza, e non nasconde che al vertice gli piacerebbe vedere una donna.

Una di esse potrebbe essere proprio Lilli Gruber, “una giornalista che conosce l’azienda e che ha dato prova di grande pluralismo“. Profilo altrettanto valido sarebbe quello di Alessandra Ravetta, “meno nota ma molto competente nel mondo dell’informazione“. Anzaldi chiarisce che né una né l’altra sono ancora state contattate, ma la richiesta potrebbe arrivare loro molto presto.

Per lui una modifica dei vertici sarebbe necessaria per garantire quel pluralismo che ora, a suo dire, sta venendo meno. Ricorda infatti che per la prima volta l’Agcom ne ha rilevato una violazione che comporterebbe all’azienda una multa di 70 milioni. “L’attuale Presidente Marcello Foa è più a destra dei leghisti. Inoltre si è messo in luce per fake querelabili anche a danno del Presidente della Repubblica“, aggiunge.

Al momento comunque la nomina di nuovi vertici non è all’ordine del giorno, anche perché servirebbe l’ok dell’opposizione. “Cosa impossibile di questi tempi, Foa può stare tranquillo“, spiegano da Viale Mazzini.