Lincei, proclamati i vincitori dei premi Antonio Feltrinelli

Lcp
·2 minuto per la lettura

Roma, 13 nov. (askanews) - Quest'anno, causa pandemia, la cerimonia per l'inaugurazione dell'Anno Accademico 2020-2021 dell'Accademia dei Lincei - il 418° dalla sua fondazione - si è svolta telematicamente. La sala che ospita l'evento, di solito affollata di studiosi, scienziati e autorità e che oggi - se l'emergenza sanitaria non avesse costretto a cambiare i programmi - avrebbe accolto il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, era vuota. In video solo il presidente dell'Accademia Giorgio Parisi che ha svolto la sua relazione e Roberto Antonelli, presidente della Classe di Scienze Morali, che ha proclamato i vincitori dei premi Antonio Feltrinelli riservati quest'anno alle Scienze Morali e Storiche (il prossimo invece alle Scienze fisiche, matematiche e naturali). Un'inaugurazione "molto diversa dal solito - ha detto Parisi - ma la difesa della salute è fondamentale in questo periodo difficile che mi auguro possa finire velocemente". La consegna di persona dei riconoscimenti, con gli interventi dei premiati (oggi solo collegati in video) è stata rimandata, ha spiegato Parisi, "a un periodo più propizio che spero venga il più presto possibile". Quest'anno il Premio Internazionale destinato alla materia "Istituzioni monetarie", del valore di 250.000 euro, è stato assegnato a Mario Draghi. I Premi riservati a cittadini italiani, di 65.000 euro ciascuno, sono andati a Gian Biagio Conte per la Filologia e Linguistica; Stefano De Caro per l'Archeologia; Vincenzo Ferrone per la Storia e Geografia; Sergio Landucci per le Scienze filosofiche. I Premi "Antonio Feltrinelli Giovani", di 50.000 euro ciascuno, riservati a cittadini italiani con meno di 40 anni di età sono stati assegnati a Lorenzo Mainini per la Filologia e Linguistica; Nicola Usula per la Storia e cultura della musica; Guillaume Alonge per la Storia e Geografia; Salvatore Carannante per le Scienze filosofiche. Infine, il Premio per una impresa eccezionale di alto valore morale e umanitario, di 250.000 euro, al Gruppo Abele - Associazione Onlus di Torino in considerazione sia dell'operato storico del gruppo sia dell'originalità del progetto "Fuori di casa, dentro al mondo. Progetto di inclusione sociale rivolto a ragazzi ritirati sociali (Hikikomori)".