Linda Batista aggredita, volto pieno di sangue: fan preoccupati

·2 minuto per la lettura
linda batista aggredita
linda batista aggredita

Linda Batista è stata aggredita a Dubai, dove si trova per girare un film. Stando alle prime notizie trapelate, l’attrice è stata selvaggiamente picchiata perché ha provato a difendere un ragazzo omosessuale vittima di bullismo.

Linda Batista aggredita a Dubai

Attimi di paura per Linda Batista: la modella e attrice è stata aggredita a Dubai. A rendere pubblico il suo volto ricoperto di sangue è stato il paparazzo Maurizio Sorge, via Instagram. Nel filmato in questione, si vede la donna mentre si tampona il volto con un asciugamano intriso di sangue. Si sente un uomo che le chiede come sta, ma non si comprende il motivo di tanta violenza. A fare chiarezza sulla faccenda è stato Fanpage.it.

Linda Batista aggredita a Dubai: il motivo

Stando a quanto ha appreso Fanpage.it da una fonte vicina alla Batista, la donna è stata aggredita perché ha provato a difendere un ragazzo omosessuale vittima di bullismo. Il tutto è andato in scena in un resort di Armani, a Dubai. E’ qui, Linda avrebbe visto una signora intenta a “infastidire un ragazzo gay con atteggiamenti di bullismo“. La Batista si è intromessa per riportare la tranquillità, ma la bulla avrebbe reagito malissimo, colpendola con una bottiglia di vetro. A questo punto, sembra che l’attrice sia svenuta. L’aggressore, invece che placare la sua ira, avrebbe continuato a picchiarla con il tacco di una scarpa.

Linda Batista aggredita a Dubai: come sta?

Sembra che dopo essere stata aggredita, Linda sia stata soccorsa. I medici le avrebbero applicato oltre 40 punti di sutura. La donna che l’ha picchiata, invece, dovrebbe essere stata arrestata. Al momento, è bene sottolinearlo, la Batista non si è ancora espressa in merito a quanto accaduto.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli