L'indagine svela la letalità del Coronavirus

·1 minuto per la lettura
covid influenza
covid influenza

Il Covid-19 è tre volte più letale di influenza e polmonite. A rivelarlo è una indagine effettuata sui dati relativi al virus registrati nel Regno Unito. In Inghilterra e Galles, infatti, il tasso di mortalità della malattia è significativamente più alto rispetto a quello di una banale influenza stagionale o polmonite, sia per quest’anno che relativamente ad una media quinquennale.

Lo studio sul Covid-19

Nel Regno Unito, secondo i dati dell’Office for National Statistics (ONS), tra gennaio e agosto, ci sono stati 48.168 decessi dovuti alla pandemia di Covid-19, 13.619 a causa di polmonite e 394 decessi a causa di influenza. Si tratta di dati significativi.

Dal 1959, anno in cui sono iniziate le registrazioni mensili dei decessi dell’ONS, il numero di decessi dovuti a influenza e polmonite nei primi otto mesi di ogni anno è stato inferiore al numero di decessi Covid-19 visti, finora, nel 2020“, ha detto Sarah Caul, responsabile dell’analisi della mortalità presso l’Agenzia governativa britannica.

L’anno, ad ogni modo, non è ancora finito e i contagi continuano ad aumentare. Anche in Inghilterra e Galles, infatti, potrebbe arrivare una nuova ondata di Covid-19.