L'India potrebbe essere il primo Paese al mondo ad approvare il vaccino di AstraZeneca

·1 minuto per la lettura

AGI - ​L'India potrebbe essere il primo Paese al mondo a concedere l'autorizzazione di emergenza al vaccino sviluppato dall'università di Oxford e da AstraZeneca. Lo hanno riferito alla Reuters due fonti ben informate, dopo che il produttore locale ha fornito alle autorità i dati aggiuntivi richiesti. Il via libera potrebbe arrivare già dalla prossima settimana. L'India intende avviare la campagna vaccinale il mese prossimo e sta valutando inoltre un'autorizzazione di emergenza per i vaccini di Pfizer e della compagnia locale Bharat Biotech.

Il vaccino di AstraZeneca ha dimostrato un efficacia pari al 62% durante la fase sperimentale, con un picco del 90% in un sottogruppo che aveva ricevuto una mezza dose e poi una dose piena invece di due dosi piene. Il siero di Oxford e AstraZeneca è vitale per i Paesi in via di sviluppo per via dei costi più contenuti e per la maggiore facilità di trasporto e stoccaggio. Questo vaccino può essere inoltre conservato a temperature non troppo basse, rendendo più semplice l'approvvigionamento in aree come l'Africa e il Sud Est asiatico.