L'indice Rt scende a 0,97, è sotto 1 per la prima volta dal 16 luglio

·1 minuto per la lettura

AGI - Nel periodo 11 - 24 agosto 2021, l'Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato pari a 0,97 (range 0,92- 1,01), prossimo alla soglia epidemica ed in lieve diminuzione rispetto alla settimana precedente (1,01). E' quanto si legge nella bozza del monitoraggio settimanale dell'Iss. Si osserva una lieve diminuzione anche dell'indice di trasmissibilita' basato sui casi con ricovero ospedaliero (Rt=1 (0,97-1.04) al 24/8/2021 contro Rt=1.04 (1.00-1.09) al 17/8/2021), pari alla soglia epidemica.  

E' in leggero aumento l'incidenza settimanale a livello nazionale: 74 per 100.000 abitanti (23/08/2021-29/08/2021) contro i 71 per 100.000 abitanti (16/08/2021-22/08/2021). L'incidenza rimane al di sopra della soglia settimanale di 50 casi ogni 100.000 abitanti che potrebbe consentire il controllo della trasmissione basato sul contenimento ovvero sull'identificazione dei casi e sul tracciamento dei loro contatti. 

Diciassette le Regioni che risultano classificate a rischio moderato. Si tratta di Sicilia, Abruzzo, Basilicata, Veneto, Calabria, Friuli Venezia Giulia, Campania, Emilia-Romagna, Lazio, Piemonte, Puglia, Liguria, Lombardia, Marche, Molise, Piemonte, Puglia, e le province autonome di Trento e Bolzano. Risultano classificate a rischio basso Sardegna, Umbria, Toscana e Valle d'Aosta.

Il tasso di occupazione in terapia intensiva è in aumento al 6,0%, con il numero di persone ricoverate in aumento da 504 (24/08/2021) a 544 (31/08/2021). Il tasso di occupazione in aree mediche a livello nazionale aumenta leggermente al 7,3%. Il numero di persone ricoverate in queste aree e' in aumento da 4.036 (24/08/2021) a 4.252 (31/08/2021).

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli