L'influenza ha colpito le ovaiole a Molpago e la Ulss ha effettuato le indagini epidemiologiche

Quasi 50mila galline dovranno essere abbattute
Quasi 50mila galline dovranno essere abbattute

Brutte notizie dal Veneto, nel Trevigiano ci sono 49mila galline da abbattere per un focolaio di aviaria, con l’influenza che ha colpito le ovaiole a Molpago di Montello e con la la Ulss ha concluso le indagini epidemiologiche. Secondo quanto riportato dai media regionali ee autorità sanitarie hanno “riscontrato un  focolaio di influenza aviaria in un allevamento di circa 49 mila galline ovaiole a Volpago del Montello (Treviso), circostanza che impone l’abbattimento di tutti i capi”.

Aviaria, 49mila galline da abbattere

E proprio l’azienda Ulss Due di Treviso ha dato menzione e notizia dei contagi e del provvedimento sanitario, questo “alla luce degli esiti delle indagini eseguite dall’Istituto Zooprofilattico delle Venezie”. Il focolaio rappresenta un potenziale spot di rischio per la presenza del virus negli uccelli selvatici e negli allevamenti avicoli.

Mappare subito la linea di contagio

Attualmente si sta procedendo con l’indagine epidemiologica e con lo screening di tracciamanto: si tratta di chiarire come il virus sia entrato nell’allevamento, “se dall’avifauna selvatica o per trasmissione diretta all’interno della filiera o tramite movimentazione di mezzi e di persone”. Nell’aprile di quest’anno e negli Usa era stato registrato il primo caso censito di trasmissione del virus dell’influenza aviaria da animale ad uomo.