L'insetto bostrico è il "Covid delle piante"

·1 minuto per la lettura
Bostrico insetto abeti rossi
Bostrico insetto abeti rossi

Preoccupa il diffondersi del bostrico, l’insetto degli abeti rossi che sta invadendo l’Italia, portando alla morte delle piante in poco tempo. Per la sua letalità, la forte incidenza e pericolosità è già stato definito il “Covid delle piante”.

Bostrico, l’insetto degli abeti rossi: le caratteristiche

Il bostrico, precisamente “bostrico tipografo”, è un piccolo coleottero di appena 5mm. Il suo colore tende al rossiccio o al marrone e ha invisibili peli giallognoli.

È dotato di elitre ed è in grado di volare per lunghe distanze, fino a 4 km, alla ricerca del legno più adatto alle sue esigenze. È presente in tutta Europa, in Italia in particolare nelle Regioni del Nord, come Trentino, Veneto, Piemonte e Lombardia.

Bostrico, l’insetto degli abeti rossi: il coronavirus delle piante

È tra i parassiti delle colture forestali più temibili in assoluto, tanto da essersi guadagnato l’appellativo di “Covid dell’abete rosso”.

Colpisce e provoca gravi danni nell’arco di poco tempo. Inoltre, a renderlo simile al coronavirus è la tendenza a colpire le piante già deboli e malate, intrufolandosi tra i nascondigli e gli anfratti degli alberi più in sofferenza.

Bostrico, l’insetto degli abeti rossi: le parole degli esperti

“L’aspetto più pericoloso del bostrico è che si sviluppa sotto la corteccia senza penetrare nel legno“. A spiegarlo è l’entomologo Ivan Rossari.

Poi ha precisato: “Questo vuol dire che non rovina la parte esteriore degli alberi, ma in compenso porta a morte le piante in breve tempo, interrompendola circolazione della linfa.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli