L'intelligenza del polpo, il segreto è nei tentacoli

·1 minuto per la lettura

AGI - Oltre due terzi dei neuroni dei polpi si trovano negli otto tentacoli e, sebbene sia improbabile che le singole 'braccia' abbiano una coscienza propria, gli arti del cefalopode potrebbero essere collegati tra loro e all'organo cerebrale più di quanto si pensasse in precedenza. Questo è quanto emerge da uno studio, pubblicato sulla rivista Current Biology, condotto dagli esperti dell'Okinawa Institute of Science and Technology Graduate University (OIST), che hanno elaborato una serie di esperimenti per valutare le capacità cognitive e percettive di questi animali così particolari. La conclusione a cui sono giunti gli scienziati e' che il polpo ha un solo cervello ma anche otto tentacoli molto intelligenti.

Un'intelligenza acuta

"I polpi sono creature davvero insolite - commenta Tamar Gutnick dell'OIST - hanno tre cuori, otto arti e un'intelligenza acuta, con un sistema nervoso esteso dotato di oltre 500milioni di neuroni, possono aprire barattoli, risolvere enigmi e torcere gli otto tentacoli in modi praticamente illimitati. Alcuni scienziati pensano ai polpi come creature con un organo cerebrale centrale e otto cervelli ausiliari distribuiti nei vari tentacoli". Il team ha dimostrato che i polpi sono in grado di imparare ad associare l'inserimento di un singolo arto in un lato specifico anche se l'animale non e' in grado di vedere il tentacolo e le informazioni necessarie al cervello per scegliere il percorso corretto vengono rilevate solo dalla parte del corpo interessata