L'Inter gode per essersi liberata di Icardi, il miglior goleador degli ultimi 30 anni: una follia

Stefano Agresti

Alessandro Altobelli è stato un grandissimo attaccante e, per l’Inter, è stato anche un simbolo. Centravanti nerazzurro per oltre un decennio, ha segnato più di 200 gol: solo Meazza, uno fuori categoria, ha fatto meglio di lui nella storia del club.

VIDEO - UFFICIALE, Icardi è del PSG

Ebbene, dal 1988 (quando Altobelli, ormai a fine carriera, venne ceduto alla Juve) l’Inter non ha mai avuto un goleador migliore di Icardi. Anche se ha disposto di squadre grandi o grandissime, una capace addirittura di vincere tutto. E anche se i suoi presidenti - soprattutto Moratti - hanno speso tanto per acquistare campioni, fuoriclasse o presunti tali. Nemmeno Vieri, stella indiscutibile, ha segnato nell’Inter più di Mauro, il quale con i suoi 124 gol occupa un posto nobilissimo nella classifica dei migliori marcatori nerazzurri, giusto dietro a sei o sette leggende d’altri tempi (oltre ai due che abbiamo citato ci sono Boninsegna e Mazzola, ad esempio, o poi Cevenini terzo, ‘veleno’ Lorenzi e Stefano Nyers).

Icardi ha realizzato tutte le sue reti interiste in sei stagioni, due delle quali monche: la prima, perché aveva vent’anni ed era poco più che un ragazzino, e l’ultima, perché a un certo punto è stato messo all’indice da Spalletti e Marotta. E non lo ha certo aiutato il fatto di avere giocato in un’Inter modesta rispetto alla tradizione. Perciò il suo percorso deve essere considerato ancora più straordinario. Se avesse continuato a giocare in nerazzurro, avrebbe in breve abbattuto quasi tutti i record.

VIDEO - Una nuova polemica travolge Wanda Nara: il cachet stellare per una diretta

Per questo oggi siamo esterrefatti quando leggiamo la soddisfazione, quasi la gioia dei tifosi dell’Inter per l’addio di Icardi e il suo trasferimento al Psg. Respiriamo ovunque questi sentimenti, come se fosse una liberazione: sui social, attraverso i messaggi che ci arrivano, anche nell’articolo del nostro apprezzatissimo opinionista nerazzurro Filippo Tramontana. A noi che non siamo interisti, consentite di definire affettuosamente folle questa loro idea. Va bene il cuore tradito, va bene che Wanda Nara ha condotto il centravanti a commettere qualche errore di comportamento, ma siamo sicuri che sia lui il responsabile principale o addirittura unico di tutto il caos? E, soprattutto: davvero c’è qualcuno che pensa che l’Inter sia migliore senza Icardi?

Le partite si giocano in campo e si vincono con i gol. E noi vorremmo sempre avere Icardi nella nostra squadra.

@steagresti