Lione-Juventus 1-0: decide Tousart, primo round a Garcia

Cristiano Ronaldo vola in Portogallo dalla madre, vittima di un malore e ricoverata in ospedale: a rischio la sua presenza in Juventus-Milan.

Sì, è vero, la Champions League per questa Juventus è un sogno. E lo si capisce candidamente dalla pessima prestazione offerta al Groupama Stadium. Vince il Lione, ma perde soprattutto una formazione alle prese con il nulla cosmico. Basti pensare ai tiri nello specchio della porta: zero. Un numero, un perché.

Garcia si affida a un ibrido 3-4-1-2, con il gioiellino Aouar – osservato speciale – libero di svariare su tutto il fronte d’attacco alle spalle della coppia Ekambi-Dembele. Sarri risponde con il 4-3-3. Pjanic, recuperato in cabina di regia; tridente offensivo formato da Cuadrado, Dybala e Ronaldo.

La prima occasione della partita se la costruisce Ronaldo che, dal nulla, per poco non beffa Lopes con un pallonetto velenoso. La grande chance, però, l’ottiene l’OL: Ekambi di testa a centrare la traversa. Signora lenta di pensiero e sprovvista di idee. Musica per le orecchie dei padroni di casa, che al 30’ la sbloccano con Tousart: bravo a capitalizzare un traversone di Aouar. Madama completamente in confusione, mai capace di imporre un'identità ben definita contro una squadra messa bene in campo.

Nella ripresa, sostanzialmente, regna la noia. Con l’OL a gestire senza grossi affanni. E con la Juve in preda a mille difficoltà. Dybala, di sinistro, sfiora il pareggio. Ed è tutto dire il fatto che, nel finale, una delle emozioni più grosse sia l'invasione di campo di un tifoso intento a farsi un selfie con Ronaldo, con tanto di irritazione del portoghese. Troppo poco. Troppo male.

IL TABELLINO

LIONE-JUVENTUS 1-0

MARCATORI: 31’ Tousart

LIONE (3-4-1-2) Lopes 6; Deanyer 7, Marcelo 6.5, Marcal 6.5; Dubois 6.5 (77’ Tete s.v.), Bruno Guimaraes 7, Tousart 7, Cornet 7 (80’ Andersen s.v.); Aouar 7.5; Dembele 7, Ekambi 7 (65’ Terrier 6). Allenatore: Garcia

JUVENTUS (4-3-3) Szczesny 6; Danilo 5, De Ligt 6, Bonucci 5, Alex Sandro 4; Bentancur 5.5, Pjanic 4.5 (61’ Ramsey 6), Rabiot 4 (77’ Bernardeschi s.v.); Cuadrado 5 (69’ Higuain 5.5), Dybala 5, Ronaldo 5.5. Allenatore: Sarri

Arbitro: Manzano

Ammoniti: Marcelo, Cornet

Espulsi: -