Lione, un uovo lanciato contro il presidente francese Macron

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 27 set. (askanews) - Emmanuel Macron è stato nuovamente preso di mira. A margine di una trasferta alla Fiera internazionale della ristorazione e dell'ospitalità (Sirha) di Lione (Rodano), un uovo è stato lanciato nella sua direzione. L'autore del lancio è stato subito fermato dai servizi di sicurezza e non si conoscono ancora la sua identità e le sue motivazioni.

La scena è breve. In un brevissimo video diffuso sui social network, possiamo vedere un uovo rimbalzare sulla spalla del presidente, senza rompersi. Un giovane è stato subito arrestato. "Se ha qualcosa da dirmi, che venga pure", ha detto il capo dello Stato.

Questa non è la prima volta che Emmanuel Macron viene fatto bersaglio di un lancio di uova. Nel 2017, allora candidato, durante una visita al Salone dell'Agricoltura, era già stato preso di mira da un uovo, che gli si era rotto in testa.

A margine di un viaggio a Tain, nella Drôme, a giugno, l'inquilino dell'Eliseo era stato schiaffeggiato. L'atuore dell'aggressione, Damien Tarel, è stato poi condannato a quattro mesi di carcere.

Emmanuel Macron non è il primo capo di stato ad essere preso di mira. Il suo predecessore, François Hollande, da parte sua era stato infarinato durante la presentazione di un rapporto sulla povertà abitativa, mentre era ancora candidato presidenziale.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli