L'ira di Giorgia Meloni: "L'Occidente ha rinunciato alla propria anima"

L'ira di Giorgia Meloni:
L'ira di Giorgia Meloni: "L'Occidente ha rinunciato alla propria anima" (Photo by Pier Marco Tacca/Getty Images)

Duro sfogo di Giorgia Meloni durante la sua relazione introduttiva alla Conferenza programmatica di Fratelli d'Italia organizzata a Milano per lanciare il programma di governo in vista delle elezioni del 2023.

La leader del centrodestra ha detto: "Trasformeremo questa epoca infame in un nuovo Risorgimento italiano. Vogliamo dire basta all'approccio ideologico che tiene l'Italia ostaggio, da Patria del fare al Paese dei no".

"L'accusa che ci viene formulata di non avere una classe dirigente adeguata a governare una nazione - ha proseguito Giorgia Meloni - è ridicola. L'Italia si trova in mezzo a una guerra. Con Di Maio agli Esteri il problema della classe dirigente ce l'ha Fdi?".

"In questi 30 anni di ubriacatura le autocrazie si sono rafforzate. E la colpa principale ce l'ha l'Occidente, che ha rinunciato alla propria anima, che ha svenduto i suoi valori al miglior offerente. Per noi la risposta non è mai una simpatia per le autarchie, ma è restituire la dignità alle società occidentale".

VIDEO - Rielezione di Mattarella, lo sfogo di Giorgia Meloni

"Siamo pronti a ricostruire questa nazione sulle macerie di quella globalizzazione fallita", ha detto ancora Giorgia Meloni, sottolineando che "la ricostruiremo seria, forte, libera, rispettata, produttiva. Non voglio dire che sia facile, ma è un compito per chi ha testa, cuore, coraggio. Un compito da patrioti".

"Negli ultimi decenni le élite globaliste hanno imposto i loro modelli economici, pensando di piegare la realtà. Ma la realtà si impone sempre. Pandemia e guerra hanno spazzato via il castello di sabbia delle utopie globaliste. E pretendere di cancellare identità, famiglie, di trasformare l'uomo in un modello senz'anima è follia".

Meloni ha poi aggiunto che "se noi vogliamo che l'Italia diventi una grande nazione, allora siamo noi italiani che dobbiamo crescere. È il tempo di un necessario ritorno al reale".

La leader di Fdi ha chiuso la sua relazione introduttiva con queste parole: "Più saliremo, più sarà nostra responsabilità di tenere i piedi piantati per terra. La nostra preparazione è stata lunga: più saliremo e più porteremo con noi i nostri sogni e tutto quello da cui veniamo. L'unica ragione per cui vogliamo arrivare in vetta è perché sappiamo che da là possiamo guardare più lontano".

VIDEO - Meloni: "Io pescivendola? Non è un'offesa"

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli