L'Iran ha ammesso di aver abbattuto l'aereo ​dell'Ukrainian Airlines per errore

Con una clamorosa confessione dopo tre giorni di smentite, l'Iran ha riconosciuto che l'aereo dell'Ukrainian Airlines precipitato dopo il decollo dall'aeroporto di Teheran è stato abbattuto per errore da un missile terra-aria. Il Boeing 737 è stato scambiato per un jet statunitense in attacco contro basi militari, ha sostenuto il governo degli ayatollah, che ha accusato l'"avventurismo americano" per la tragedia.

L'Iran "si rammarica" profondamente per la "grande tragedia e l'errore imperdonabile", ha dichiarato il presidente iraniano Hassan Rohani, che ha confermato la versione fornita già tre giorni fa dai servizi di intelligence americani, e sostenuta anche da Canada e Gran Bretagna. "L'indagine interna delle forze armate ha concluso che i missili purtroppo lanciati per errore hanno causato lo schianto dell'aereo ucraino e la morte di 176 persone innocenti"

Rohani ha assicurato che "i responsabili di questo errore imperdonabile saranno perseguiti", dopo che le forze armate hanno ammesso di aver abbattuto involontariamente l'aereo ucraino causando la morte delle 176 persone a bordo.

Il leader di Teheran ha espresso cordoglio per la morte di così tante "persone innocenti a causa di errori umani e colpi sbagliati" e ha accusato gli Stati Uniti di aver in qualche modo causato la tragedia con le loro minacce: "Per difenderci da possibili attacchi da parte dell'esercito americano, le forze armate della Repubblica islamica dell'Iran erano in piena allerta, il che sfortunatamente ha portato a questa terribile catastrofe".

A sad day. Preliminary conclusions of internal investigation by Armed Forces:

Human error at time of crisis caused by US adventurism led to disaster

Our profound regrets, apologies and condolences to our people, to the families of all victims, and to other affected nations.



— Javad Zarif (@JZarif) January 11, 2020

Anche il ministro degli Esteri iraniano, Mohammad Javad Zarif, ha accusato l'"avventurismo" degli Usa di aver provocato l'errore della contraerea che ha abbattuto il Boeing dell'Ukranian airlines scambiandolo per un caccia americano.

"L'errore umano nel momento della crisi causata dall'avventurismo americano ha portato al disastro", ha scritto Zarif su Twitter. Il ministro ha espresso "profondo rammarico, scuse e condoglianze al nostro popolo, alle famiglie di tutte le vittime e alle altre nazioni colpite". "Un giorno triste", ha concluso.