Lirica: Galli, 'bene ampliamento Teatro Scala, significativo avvio nel giorno delle 'riaperture''

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 26 apr. (Adnkronos) – L'assessore regionale all'autonomia e cultura della Regione Lombardia, Stefano Bruno Galli, è intervenuto questa mattina alla posa della prima pietra del nuovo edificio che amplia la sede storica del Teatro alla Scala di Milano. Il costo complessivo ammonta a 17 milioni di euro, cui ha contribuito anche Regione Lombardia. Il termine dei lavori è previsto per dicembre 2022.

"A nome di Regione Lombardia, ente fondatore del Teatro alla Scala -ha sottolineato Galli- esprimo soddisfazione per questa importante opera di ampliamento della sede storica del Piermarini. È la dimostrazione di come nemmeno la drammatica stagione pandemica abbia impedito alla direzione del teatro lirico più celebre al mondo di continuare a pensare il proprio futuro. E di riorganizzarsi nel modo più efficace, quando l'ampliamento giungerà alla sua conclusione".

"La cerimonia di posa della prima pietra -ha concluso Galli- assume un forte significato simbolico anche perché avviene nella giornata di riapertura di teatri, cinema e musei. Si tratta di una prima pietra che diventa l'emblema della rinascita della cultura lombarda".