Lirica: Roma, all'Accademia d'Ungheria i cantanti dell'Accademia di Osimo

Roma, 24 apr. (Adnkronos) - Venerdi', alle ore 20.30, nel salone del romano Palazzo Falconieri, sede dell'Accademia d'Ungheria (via Giulia 1) i giovani allievi dell'Accademia Lirica di Osimo saranno impegnati, insieme con la pianista Harriet Lawson, in un raffinato programma che include alcuni dei compositori del periodo romantico, da Schubert a Wolf, da Bizet a Faure', da Schumann a Brahms, da Liszt a Wagner, che hanno messo in musica i versi dei poeti piu' celebri: Goethe, Heine, Morike, Hugo.

Saranno sette i giovani interpreti: i soprani Saltanat Achmetova, Akiko Fujito, Yulia Poleshshuk, il mezzosoprano Tatia Jibladze, il tenore Guido Cariola, il baritono Javid Samadov, il basso Baurzhan Anderzhanov. Frutto della collaborazione tra l'Accademia di Osimo e l'Accademia di Ungheria a Roma, l'appuntamento nasce da un seminario tenuto dal soprano Sylvia Sass, una delle figure di spicco nel teatro lirico internazionale, riconosciuta in Italia dal 1977 (con Macbeth al Regio di Torino) come grande interprete verdiana e pucciniana.

L'istituzione osimana, tra le piu' antiche tra quelle che si occupano della formazione di giovani artisti, e' attualmente frequentata da venticinque cantanti di undici nazionalita': e' diretta da Vincenzo De Vivo e annovera insegnanti di grande prestigio, tra cui Raina Kabaivanska, Lella Cuberli e William Matteuzzi. L'ingresso e' gratuito fino ad esaurimento dei posti. Il concerto verra' replicato domenica, alle 18.00, ad Osimo, per l ciclo 'Lirica a Porte Aperte'.

Per approfondire visitaAdnkronos
Ricerca

Le notizie del giorno