Liris: Abruzzo candidata a polo strategico nazionale digitale

Xab

L'Aquila, 29 lug. (askanews) - La Regione Abruzzo è candidata a diventare uno dei poli strategici nazionali per i servizi digitali. Lo ha annunciato l'assessore al Bilancio Guido Quintino Liris e la conferma è arrivata i questi giorni direttamente dall'Agenzia per l'Italia Digitale (AgID), riferimento nazionale per l'informativa rivolta alla Pubblica Amministrazione, che ha concluso la prima fase di analisi di tutte quelle realtà pubbliche in possesso di un proprio data center. Si tratta di un primo riconoscimento molto importante perché individua nel Servizio Informativo regionale abruzzese un attore di primo piano di livello nazionale per l'erogazione di servizi digitali per la Pubblica Amministrazione (Pa).

L'iniziativa rientra nell'ambito del "Piano Triennale per l'Informatica nella Pubblica Amministrazione", lanciato da AgID per favorire la trasformazione digitale dell'Italia: dalla PA ai cittadini, dalle imprese al mondo della ricerca. Un passo avanti decisivo nel percorso di crescita aziendale della Regione Abruzzo. "Siamo entrati a far parte di un primo gruppo ristretto di strutture eccellenti" dichiara l'assessore Liris "per la nostra Regione diventare polo strategico nazionale nei servizi tecnologici vuol dire entrare di diritto nel circuito degli accordi di servizio con i Ministeri, con altre realtà extraregionali e divenire punto di erogazione di servizi digitali per tutte le Pubbliche Amministrazioni italiane - ha commentato l'assessore Liris - Abbiamo infrastrutture avanzate, da un punto di vista organizzativo e tecnologico e un sistema di servizi a favore dei cittadini all'avanguardia".