L'ironia, lo stile, la passione per la Juve: 100 anni fa nasceva Gianni Agnelli

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

L'orologio sul polsino, l'ironia, l'eleganza. Grande tifoso della Juventus, icona di stile e del Made in Italy targato Fiat. Sono solo alcuni dei mille volti di Gianni Agnelli. E per i cento anni dalla sua nascita, avvenuta il 12 marzo 1921, è arrivato in libreria 'Gianni Agnelli in bianco e nero' di Alberto e Giancarlo Mazzuca (Baldini+Castoldi), saggio ricchissimo di particolari inediti che ritrae e racconta l'Avvocato, "il primo moschettiere di quell’industria tricolore in grado di risorgere dalle ceneri del secondo conflitto mondiale".

E ancora, una persona curiosa che "poneva una serie di domande a raffica ai suoi interlocutori" si legge in un brano pubblicato da 'Il Sole24-Ore', preso dall'introduzione al nuovo libro: "Voleva sapere ogni cosa, particolari e retroscena".

Un uomo d’affari capace di rischiare: "L'Avvocato è stato ed è ancora oggi il simbolo di quel 'Made in Italy' che ha fatto della creatività la propria bandiera - ricorda poi la scheda che accompagna il libro - un portacolori capace di coniugare il rigore sul lavoro, tipico del nonno fondatore Giovanni e di altri maestri, come Vittorio Valletta, con i piaceri della vita, anche attraverso la sua amicizia con molti protagonisti del secolo breve, da Kennedy a Kissinger a Truman Capote".