L'isola più settentrionale al mondo è stata appena scoperta per caso

·2 minuto per la lettura

In Groenlandia un gruppo di scienziati ha scoperto una nuova isola, la più settentrionale al mondo e il tutto è avvenuti per caso. Il team di scienziati provenienti da Svizzera a Danimarca era certo di essere atterrato su Oodaaq Island; ma una volta rientrati si sono resi conto di essere arrivati su un territorio mai documentato prima.

L'errore che ha portato alla scoperta

LEGGI ANCHE: -- Alaska, l’effetto miraggio in mezzo al mare: sembra un ufo, ma in realtà è…

Ad accorgersi dell'errore che ha portato alla scoperta della massa continentale più settentrionale del mondo intero è stato il giornalista Martin Breum che accompagnava la spedizione. Tornato a casa rianalizzando i suoi appunti, si è accorto che l'isola su cui l'elicottero li aveva portati per raccogliere alcuni campioni, era in un punto a 80 miglia a nord di Oodaaq dove non doveva esserci niente.

Una piccola isola di 30 metri per 45 a 3-5 metri sul livello del mare che secondo Stephen Royle, professore emerito di geografia alla Queen's University di Belfast, potrebbe essere passata inosservata fino ad oggi a causa dei ghiacci.

"Potrebbe essere stata ricoperta da banchi di ghiaccio o… forse è stata formata solo di recente da eventi temporaleschi."

Stephen Royle

È dello stesso avviso anche Morten Rasch il capo della spedizione

"L'area a nord della Groenlandia ha un livello dell'acqua molto basso… [e] molto ghiaccio marino, e se c'è un forte vento da nord, tutto questo ghiaccio marino viene premuto verso la riva, e poi ogni tanto in un mentre afferrerà il fondo del mare e lo abbatterà con i bulldozer verso la riva e poi queste isole si svilupperanno”.

Morten Rasch

Un fenomeno noto come creste di pressione del ghiaccio e l'emersione di terre dalla profondità degli oceani non è un fenomeno raro ma piuttosto comune.

"La Terra è terribilmente attiva in termini geologici e geografici. La terra emerge dall'acqua, a volte rimane, a volte no"

Morten Rasch

L'emersione dell'isola però non ha alcun legame con i cambiamenti climatici come sottolinea Rash. Ma questi potrebbero consentire all'isola di sopravvivere: con lo scioglimento dei ghiacci, si sarebbero meno formazioni alla deriva che potrebbero riportarla sotto le onde.

Crediti foto: Shutterstock

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli