Lista priorità se Draghi resterà in carica

Il presidente del Consiglio Mario Draghi a Roma

(Reuters) - Il presidente del Consiglio Mario Draghi ha invitato i partiti di maggioranza a sostenerlo per affrontare una serie di problemi prima delle elezioni previste nella prima metà del 2023.

Draghi, le cui dimissioni sono state respinte la scorsa settimana dal Presidente della Repubblica, potrebbe comunque lasciare l'incarico se i partiti della sua ampia coalizione non si allineeranno.

Di seguito le priorità indicate da Draghi in un discorso al Senato.

PIANO NAZIONALE DI RIPRESA E RESILIENZA (PNRR)

Italia ha diritto a oltre 200 miliardi di euro in fondi dell'Unione europea per la ripresa post-pandemica fino al 2026, ma deve approvare una serie di riforme per evitare che il flusso di denaro si interrompa.

Draghi ha detto che il governo ha altri 55 obiettivi da raggiungere entro fine anno per sbloccare un'ulteriore tranche di 19 miliardi di euro.

Tra questi, le misure sulla concorrenza nei servizi, come i taxi e le concessioni balneari, entrambi osteggiati da gruppi di pressione.

COSTO DELLA VITA

Draghi ha sottolineato la necessità di adottare misure significative entro i primi di agosto per compensare l'impatto dell'aumento dei costi dell'energia su famiglie e imprese e per proteggere la capacità di spesa delle fasce più vulnerabili.

POLITICA ENERGETICA

Draghi ha affermato che l'Italia deve continuare a ridisegnare la propria politica energetica, basandosi sui passi già compiuti per ridurre la dipendenza dalla Russia e aumentare gli approvvigionamenti di gas da Paesi come l'Algeria, dove il premier si è recato questa settimana.

Ha detto che l'Italia continuerà a battersi per un tetto al prezzo del gas importato dalla Russia.

Ha inoltre sottolineato la necessità di aumentare la capacità di energia rinnovabile e di installare terminali di rigassificazione a Piombino e a Ravenna.

POLITICA ESTERA

Draghi ha affermato che il posto dell'Italia è al centro dell'Unione europea, del G7 e della NATO.

Ha detto che l'Italia deve sostenere l'Ucraina con tutti i mezzi possibili, aggiungendo che il Presidente Volodymyr Zelensky gli ha detto ieri nel corso di una telefonata che armare l'Ucraina è l'unico modo per permettere a Kiev di difendersi.

(Tradotto da Luca Fratangelo, editing Andrea Mandalà)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli