L'Istituto si limiterà a diffondere i dati del report settimanale

·1 minuto per la lettura
conferenza stampa Iss non ci sarà
conferenza stampa Iss non ci sarà

Da diverse settimane un appuntamento fisso dell’emergenza sanitaria da covid-19 è stata la conferenza stampa del venerdì dove venivano forniti e spiegati i dati del monitoraggio settimanale dell’Iss, Istituto Superiore di Sanità. Nella giornata di oggi, 19 marzo, stando a quanto riportato da Fanpage, l’appuntamento con la stampa non ci sarà, con l’ente che si limiterà soltanto a diffondere i nuovi dati sull’andamento dell’epidemia. Non sono chiari al momento i motivi di questa scelta, ma l’ipotesi naturale è che la condizione legata alla divisione in zone resti immutata anche per la prossima settimana, anche perchè ricordiamo che l’uscita da una zona di rischio medio alta o alta richiede che il territorio sia stato sottoposto ai vincoli derivanti per almeno due settimane e solo 7 giorni fa quasi tutte le Regioni avevano avuto un rafforzamento delle misure restrittive.

La conferenza stampa Iss non ci sarà

Quanto ai dati che verranno forniti nel monitoraggio, non si attendono particolari variazioni rispetto a quanto avvenuto 7 giorni fa. L‘indice Rt, che venerdì scorso era a 1,16, dovrebbe rimanere più o meno stabile così come i colori delle Regioni. Ricordiamo che secondo le vigenti norme, un territori entra in automatico in zona rossa se l’incidenza settimanale del covid supera i 250 casi ogni 100mila abitanti.

Attenzionate in tal senso sono la Calabria, che dall’arancione potrebbe finire in rosso, così come la Toscana. Focus anche sulla Sardegna, unica Regione bianca d’Italia, dove la situazione epidemiologica sembra confermarsi buona e dunque non dovrebbero esserci degli stravolgimenti rispetto alle condizioni attuali.