L'Italia candida "Il traditore" di Marco Bellocchio agli Oscar

Roma, 24 set. (askanews) - Agli Oscar l'Italia scommette tutto su "Il traditore" di Marco Bellocchio e lo sceglie come candidato italiano a entrare nella cinquina per il miglior film straniero, oggi ribattezzata "International Feature Film Award".

Il film, molto applaudito a Cannes, è stato scelto dalla Commissione riunita presso l'Anica, l'Associazione Nazionale Industrie Cinematografiche Audiovisive Multimediali. In lizza c'erano "Martin Eden" di Pietro Marcello (Coppa Volpi per il miglior attore a Luca Marinelli a Venezia), "Il primo re" di Matteo Rovere, "La paranza dei bambini" di Claudio Giovannesi dal romanzo di Roberto Saviano e "Il vizio della speranza" di Edoardo De Angelis.

"Il traditore", uscito nelle sale lo scorso maggio, racconta la storia del pentito Tommaso Buscetta, il "boss dei due mondi". Dall arresto in Brasile, all'estradizione in Italia, dal rapporto con Giovanni Falcone e il Maxiprocesso alla mafia, alla strage di Capaci e alle rivelazioni su Andreotti. Un Tommaso Buscetta inedito, interpretato magistralmente da Pierfrancesco Favino.

Le nomination saranno annunciate il 13 gennaio 2020, mentre la cerimonia di consegna della 72esima edizione degli Oscar si terrà a Los Angeles domenica 9 febbraio 2020.