L'Italia travolge il Suriname all'esordio nelle Olimpiadi di scacchi

no credit

AGI - Parte con il piede giusto l'avventura dell'Italia alle Olimpiadi di scacchi in corso a Chennai, in India. Nella prima giornata del torneo gli azzurri si sono sbarazzati, sia nella sezione Open che in quella femminile, del Suriname con un doppio 4-0. Il sorteggio con il piccolo Stato dell'America del Sud, che occupa le posizioni 119 (Open) e 105 (femminile) del tabellone (l'Italia è rispettivamente numero 26 e numero 25), è stato benevolo con la carovana tricolore che, in ogni caso, ha mantenuto la giusta concentrazione evitando passi falsi e possibili sorprese negative.

Gli scacchisti italiani della squadra Open, guidati dal tecnico olandese van Wely, hanno registrato tre vittorie nette, quelle di Vocaturo, Sonis e Lodici, con l'ultimo successo arrivato grazie all'esperienza e alla tecnica di Sabino Brunello. A riposo è stato tenuto Luca Moroni, numero due italiano, in vista delle sfide più impegnative dei prossimi giorni.

Il team femminile diretto da Bellia ha ottenuto convincenti vittorie grazie alle prestazioni di Tea Gueci ed Elisa Cassi, il successo, con un po' di brividi, di Marina Brunello e il poker completato da Marianna Raccanello, vittoriosa in un finale di torri con un pedone in più. Anche in questo caso a riposare è stata una delle più esperte del gruppo, Olga Zimina.

Le Olimpiadi di Chennai si svolgono dal 29 luglio al 9 agosto e vedono la partecipazione record, tra i due tornei, di 350 Nazioni con l'assenza di Russia, Bielorussia e Cina. Il sorteggio del secondo degli undici turni previsti, con l'utilizzo del sistema svizzero per gli accoppiamenti, arriverà al termine di tutti i match della prima giornata.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli